16 dicembre 2009 - Ravenna, Cronaca

Tra un mese il varo del ponte mobile

E nella primavera del 2010 termineranno anche i lavori per lo scalo crociere

E’ previsto per la metà di gennaio il varo del nuovo ponte mobile. La struttura verrà trasportata dalla banchina che attualmente lo ospita a quella che sarà la sua collocazione definitiva, al posto del vecchio ponte galleggiante, per il quale si avvicina inesorabilmente il momento di andare in pensione. L’informazione è arrivata dai tecnici della Cmc durante la presentazione dei lavori di adeguamento del primo dei due bracci che racchiudono la darsena pescherecci a Marina di Ravenna.

“Di quest’opera si è parlato per vent’anni - ha dichiarato il presidente dell’Autorità portuale, Giuseppe Parrello -. Ora siamo in ritardo di otto mesi, ma è stata fatta e sarà gratuita. Penso che il rapporto sia comunque favorevole”. Parrello, che ha spiegato che i ritardi sono dovuti a motivi tecnici legati alle complesse procedure di collaudo e verifica che un’opera di quel tipo richiede - e che possono essere svolte solo a ponte non ancora installato -, ha così indirettamente risposto alle polemiche sollevate all’inizio del mese da Confartigianato.

Ma il 2010 sarà un anno importante anche sotto altri punti di vista. A maggio è prevista la conclusione dei lavori per la realizzazione dello scalo crociere di Porto Corsini, che entrerà subito in funzione (ci sono già prenotazioni per il 2011 di “navi che per dimensioni e numero di passeggeri non sono mai arrivate a Ravenna”, ha anticipato Parrello). Per ottobre, invece, dovrebbero essere terminati i lavori di preparazione del molo guardiano sud a Marina, propedeutici al nuovo arredo, per il quale l’Autorità portuale ha già stanziato 2 milioni di euro. In questa seconda fase è compresa anche la costruzione del “baretto”.
Il molo guardiano sarà collegato direttamente alla darsena che oggi ospita i natanti delle forze dell’ordine e che un domani - quando questi saranno trasferiti a Porto Corsini - accoglierà le imbarcazioni prodotto nel distretto della nautica in area ex Sarom per le prove a mare. (v.r.)

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.