16 dicembre 2009 - Ravenna, Politica

"Solidarietà al presidente del Consiglio"

Un messaggio del consiglio provinciale

In apertura della seduta di ieri, il consiglio provinciale ha approvato all’unanimità il testo di un messaggio, firmato dal presidente del consiglio, Elena Rambelli, e dal vicepresidente, Oriano Casadio, che sarà inviato al presidente del consiglio Silvio Berlusconi:

“In seguito al grave episodio che, nel pomeriggio del 13 dicembre scorso, ha visto il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi vittima di una violenta aggressione a Milano, al termine di un comizio politico del Popolo delle Libertà, esprime piena solidarietà al Presidente del Consiglio, al quale invia un augurio unanime di piena guarigione.
 

Nel condannare l’inaccettabile aggressione al Capo del Governo, il Consiglio Provinciale auspica che si apra nel paese una riflessione seria, fra tutte le forze politiche di maggioranza e opposizione, affinché, citando il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, si affermi un secco “No al ritorno di ogni forma di violenza, all’esasperazione della lotta politica. E’ necessario misurare le parole ovunque si parli, e tornare ad un civile confronto fra le parti politiche”, per riportare così il confronto su binari di una dialettica democratica rispettosa della diversità di idee.
Infine, il Consiglio Provinciale di Ravenna si impegna a mantenere, anche nel nostro territorio, un clima di libero e sereno confronto, che utilizzi parole e metodi che non offendano, ma che rispettino l’avversario politico, anche se con idee e proposte in contrapposizione, affinché si riporti la politica alla sua vera funzione: dalla parte dei cittadini e nell’interesse del bene comune".
 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.