17 dicembre 2009 - Ravenna, Cervia, Politica

Tre nuovi circoli per il Pd

Domani l'inaugurazione alla presenza di Vasco Errani

Tre nuovi circoli per il Pd: uno al Porto, uno alle Bassette e uno a Cervia. Una scelta "strategica", come spiega il segretario provinciale Pagani: "Portualità, Imprese e lavoro, turismo saranno i grandi temi che cercano di avvicinare il partito alla comunità, rilanciando il rapporto tra il partito e il mondo del lavoro".

"In tutta Italia Pierluigi Bersani ha proposto circoli da fare nascere nei luoghi del lavoro ed anche noi diamo il nostro contributo. Oggi in provincia di Ravenna abbiamo circa 15 mila iscritti, un numero importante. Questi iscritti partecipano all'attività dei circoli su tutto il territorio, nei Comuni e nelle frazioni".

"Non stiamo costruendo gruppi di opinione - dice Andrea Corsini, responsabile provinciale del progetto - ma circoli veri e propri ubicati all'interno di aree a particolare vocazione produttiva. Non si tratta di circoli aziendali, ma luoghi che intrecciano lavori e specializzazioni di un'area specifica della città o del territorio".

Sarà il Presidente della Regione Vasco Errani ad aprire le attività di questi tre circoli. Domani alle 12 si partirà da Marina di Ravenna dove Errani inaugurerà il circolo del Porto con pranzo a base di carne alla brace. Alle ore 18 toccherà al circolo "Lavoro e impresa" delle Bassette. L'incontro si terrà presso la Sala Ciclat, in via Romagnoli 9. Alle ore 20 il Presidente della Regione sarà a Cervia per inaugurare il terzo circolo, in via XX Settembre 147.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.