21 aprile 2012 - Ravenna, Cronaca

Ladro di 'elettronica' arrestato all'Esp

La Polizia ha arrestato un cittadino italiano, N. G di 41 anni, per il reato di furto aggravato.
Nel pomeriggio di ieri, la Volante è intervenuta presso il centro commerciale E.S.P. di via Bussato contattata dal personale di vigilanza in servizio, che aveva notato poco prima un uomo che aveva oltrepassato l’uscita per clienti “senza acquisto”, dopo aver armeggiato con fare sospetto tra le scaffalature della merce elettronica.

 

Gli agenti hanno bloccato l’uomo all’uscita delle casse e lo hanno sottoposto ad un controllo trovando così una borsa nuova porta computer (dalla quale poco prima aveva strappato tutte le relative etichette) e, nascosti addosso, un’antenna tv e radio per computer e una “flash drive”, di cui erano state danneggiate le relative confezioni.
Tutto il materiale rubato, è stato immediatamente restituito al titolare dell’esercizio commerciale, mentre l’uomo è stato condotto in Questura.
Sottoposto ai rilievi foto-dattiloscopici emergeva che l'uomo era già noto alle Forze dell'Ordine avendo numerosi precedenti per reati contro il patrimonio e connessi allo spaccio di sostanze stupefacenti e risultava già sottoposto all’“avviso orale” del Questore di Ravenna.
Al termine degli accertamenti l’uomo è stato arrestato per il reato furto aggravato e, trattenuto presso le camere di sicurezza della Questura, verrà processato con il rito direttissimo questa mattina.

Tag: furtoesp

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.