22 aprile 2012 - Ravenna, Sport

Ravenna Calcio, la salvezza in tre mosse

Sprint finale nel campionato di serie D, si decide tutto in due settimane

Alla fine del campionato di serie D mancano due settimane, tre partite, 270 minuti, 175 chilometri (la somma tra i 25 km per Forlì e i 150 per Villafranca). Un torneo tra i più travagliati per i colori giallorossi, nato sotto i peggiori auspici per le note vicende del calcio-scommesse, proseguito con l’abbandono della proprietà, il rischio bancarotta, l’autogestione, i punti di penalizzazione (tre totali, l’ultimo è arrivato in settimana, sempre legato al tesseramento di Egbedi).

Dopo lo stop interno contro l’ormai tranquillo Rosignano, c’è ancora una salvezza da conquistare sul campo. E lo sprint finale arriva in una settimana a ritmi da “Champions”, con tre gare in dieci giorni. Alla squadra di Giorgetti potrebbero non bastare due vittorie per garantirsi la permanenza in serie D senza passare dagli spareggi. La truppa giallorossa - che ha comunque tutte le carte in regola per centrare l'obiettivo - ha bisogno di coraggio e grinta da derby, cinismo e fiducia nei propri mezzi, un risveglio degli attaccanti. I tifosi, come hanno dimostrato ogni settimana, non mancheranno di far sentire la loro voce.

Il primo ostacolo si chiama Forlì. Il più difficile, sulla carta, per via della forza dei “cugini”. Ma anche il più stimolante, perché trattasi di un derby storico. Già all’andata il Ravenna ha saputo colmare il gap tecnico con una prestazione tutto cuore, strappando un meritassimo pareggio. La squadra di Attilio Bardi è a un passo dalla promozione in Lega Pro (5 punti sulla seconda a tre turni dalla fine), potrebbe permettersi anche uno stop interno, ma è troppo ghiotta la possibilità di giocarsi il match point proprio contro il Ravenna e prendersi una grande rivincita proprio sui giallorossi. L’incontro è in programma mercoledì 25 aprile alle 15. I tifosi ravennati saranno 200, come i tagliandi messi a disposizione dal Forlì. I biglietti rimasti sono acquistabili in prevendita esclusivamente al Centro di Coordinamento dello stadio “Benelli”, dalle14.30 alle 19 fino al 24 aprile. A Forlì è stata indetta la “giornata biancorossa”, non saranno validi tessere o abbonamenti e i biglietti saranno in vendita lunedì e martedì dalle 16 alle 19 alla biglietteria dello stadio “Morgagni”, biglietteria che rimarrà chiusa il giorno della partita come stabilito dal Prefetto di Forlì-Cesena. Difficoltà: massima

La penultima giornata vedrà i giallorossi impegnati in casa contro la Virtus Castelfranco, domenica 29 aprile. In teoria la gara più semplice, contro una squadra più forte e in zona playoff ma tutto sommato senza obiettivi, considerando che gli spareggi non porteranno a ulteriori ripescaggi. Un Ravenna concentrato può fare risultato pieno ma c'è da sfatare il "tabù" Benelli. Difficoltà: alta

La 38ma e ultima giornata (domenica 6 maggio) vedrà il Ravenna salire a Villafranca di Verona, contro una squadra in bilico tra playout e retrocessione diretta. Bisognerà vedere se i veneti arriveranno alla sfida potendo sperare ancora negli spareggi: in ogni caso una gara complicata, ma il Ravenna avrebbe la possibilità di “eliminare” una diretta concorrente proprio sulla linea del traguardo. Difficoltà: media

Il regolamento della serie D prevede quattro retrocessioni, di cui due dirette. Per determinare le altre due squadre che scenderanno in Eccellenza, sono previsti i playout tra diciottesima e quindicesima e tra diciassettesima e sedicesima, se tra queste squadre ci sono meno di otto punti di distacco. Al momento il Ravenna si trova al sedicesimo posto, con 3 punti di vantaggio sulla Virtus Pavullese, con la quale, dunque, oggi giocherebbe lo spareggio.

M.P.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2019