15 maggio 2012 - Ravenna, Politica

"Troppi furti di bici e scooter nelle scuole"

L'intervento di Francesco Baldini (Pdl)

"Ormai quotidianamente siamo testimoni diretti dei continui furti di biciclette e scooter che avvengono nella nostra città, ma il problema si acuisce maggiormente quando ciò avviene all’interno dei nostri istituti scolastici". L'intervento è del consigliere Pdl Francesco Baldini.

 

 

"A troppi ragazzi  - spiega Baldini -sono stati sottratti scooter o parti degli stessi (notizia verificabile anche dalle denunce effettuate), per non parlare delle innumerevoli biciclette rubate in particolare presso Itis e succursale del Liceo Classico, per citarne solo alcuni.

Siamo dell’opinione che i furti non si sarebbero verificati se ci fossero state idonee misure di video-sorveglianza, che avrebbero funzionato da deterrente anche per eventuali atti vandalici quali rotture di vetrate, imbrattamento di muri e di pavimenti esterni agli edifici.

Sembrerebbe, peraltro, che alcuni dirigenti scolastici abbiano fatto richiesta già da tempo alla Provincia di istallare le telecamere, dichiarandosi addirittura disponibili a contribuire economicamente, ma ad oggi non avrebbero avuto alcun riscontro.

Infine, occorre sottolineare che le famiglie si trovano costrette a nuovi acquisti ed in questi tempi di crisi economica, la situazione diventa veramente gravosa.

Pur consapevoli del costante e prezioso impegno delle forze dell’ordine sul territorio, chiediamo maggiori controlli, in particolare ad opera della Polizia Municipale, in attesa che la Provincia installi un sistema di video-sorveglianza utile a scongiurare tali fenomeni".
 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2019