9 luglio 2012 - Ravenna, Cronaca

Truffe agli anziani, istituzioni in allerta

Un vademecum informativo sarà diffuso su tutto il territorio

Il fenomeno delle truffe agli anziani sembra acuirsi nel periodo estivo, in concomitanza alla maggiore movimentazione delle persone verso i luoghi di vacanza e al progressivo svuotamento delle città.

La questione è stata più volte affrontata nell’ambito del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica al fine di raggiungere idonee scelte strategiche condivise.

Al fine di arginare il fenomeno, la Prefettura di Ravenna spiega che è stata rinnovata la campagna informativa "per far giungere agli anziani la vicinanza delle istituzioni, attente a proteggere la debolezza delle persone sole, con redditi medio-bassi e perciò 'prede' più appetibili per profittatori senza scrupoli. È stato redatto quindi un vademecum diramato sul territorio attraverso i sindaci dei Comuni della provincia.
Sono state inoltre allertate tutte le amministrazioni comunali affinchè sensibilizzino i rispettivi servizi sociali a prestare la massima cura nei confronti delle persone più indifese.
Sono state inoltre sollecitate le direzione Poste Italiane, Hera e l’associazione bancaria italiana a sensibilizzare gli uffici dipendenti affinchè adottino tutte le misure necessarie per monitorare eventuali episodi e situazioni a rischio. In particolare il servizio Hera riporterà avvisi di attenzione nelle fatture di consumo di gas, acqua ed igiene ambientale".

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.