9 luglio 2012 - Ravenna, Arte

Oltre 30.000 visitatori alla mostra "Miseria e splendore della carne"

Gli appuntamenti del Mar in attesa della grande esposizione del 2013

Con una media giornaliera di 286 visitatori, provenienti da ogni parte dell’Italia,  la mostra "Miseria e splendore della carne. Caravaggio Courbet Giacometti Bacon...Testori e la grande pittura europea" ha ampiamente superato le 30.000 presenze.

Inaugurata sabato 18 febbraio l’esposizione, curata da Claudio Spadoni e promossa dal Comune di Ravenna, dall’Assessorato alla Cultura, dal Museo d’Arte della città con il generoso sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, aperta fino il 17 giugno 2012, ha registrato fin dalla vernice un successo di pubblico e un apprezzamento unanime della critica.

L’interesse sollevato della mostra è attestato anche dagli oltre 500 gruppi prenotati,  per un totale di circa 10.000 persone, con un significativo aumento delle prenotazioni dei laboratori Genitori&Bambini e delle serate aperitivo, oltre alla vastissima rassegna stampa apparsa sui quotidiani, sui periodici e sulle riviste di settore, con le firme dei maggiori giornalisti d’arte italiani.

 

Dopo la mostra "Ricordi in micromosaico. Vedute e paesaggi per i viaggiatori del Grand Tour"  inaugurata venerdì 29 giugno in corso fino al 16 settembre 2012, a cura di Chiara Stefani e Claudio Spadoni, organizzata dal Comune di Ravenna - Assessorato alla Cultura, dal Mar realizzata in collaborazione con Gnam e del Museo Mario Praz di Roma, grazie al fondamentale sostegno della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, il Mar propone un ricco calendario di appuntamenti per l’autunno, nell’attesa della grande mostra del 2013: "Borderline",  mostra che intende indagare  un tema più che mai attuale anche se sfuggente, spesso affrontato  ma come rimosso e accantonato, che tocca alcuni punti nevralgici dell’arte del ‘900 e  sonda i confini incerti e spesso indecifrabili - comunque problematici - tra le espressioni artistiche ufficialmente riconosciute e quelle di alienati, naifs autentici, figure ritenute anomale e non comunemente riconosciute.

Curata da Claudio Spadoni, direttore scientifico del museo e da Giorgio Bedoni, psichiatra e psicoterapeuta, autore di diversi saggi su arte e psicopatologia, arte terapia e col supporto  della Fondazione Mazzotta di Milano, e il fondamentale sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, sarà inaugurata il prossimo 16 febbraio 2013 per proseguire fino al 15 giugno.

Dal 23 settembre al 4 novembre 2012 il Mar ospiterà la mostra antologica di Marco De Luca, a cura di Claudio Spadoni. In esposizione circa trentaquattro opere, considerate le più significative degli ultimi trent’anni di produzione dell’artista e tutte fortemente rappresentative del suo approccio  innovativo alla tecnica del mosaico. Il catalogo con i contributi di  Fulvio Dell’Agnese, Sabina Ghinassi e Claudio Spadoni, sarà edito dalla casa Editrice Umberto Allemandi.

Il 6 ottobre, per la Notte d’oro, sarà inaugurata la personale di Carlo Corsi in programma fino al  fino al 9 dicembre 2012. Formatosi artisticamente all’Accademia di Torino Carlo Corsi definito il francese di Bologna fu visto come un’artista di straordinaria sensibilità pittorica ma non facilmente omologabile entro movimenti e tendenze artistiche. Impressionismo, postimpressionismo, simbolismo, vengono nel suo lavoro ad incrociarsi con le suggestioni della scuola di Parigi, giungendo ad un risultato di alta qualità pittorica ma mai adeguatamente valorizzato dalla critica.

Ora, il Mar, proseguendo la serie di rassegne dedicate a protagonisti del ‘900, che si affianca alle mostre dedicate ai grandi storici e critici d’arte del secolo passato, presenta una vasta e sceltissima antologica dell’artista, con il sostegno e la collaborazione della Galleria Cinquantasei. Dal 7 ottobre al 9 dicembre 2012 nelle sale espositive del Mar saranno esposti un centinaio di dipinti che coprono l’intera storia dell’artista, a cominciare da alcune opere giovanili ma già rivelatrici di una straordinaria sensibilità pittorica, fino al dipinto trovato sul cavalletto al momento della scomparsa dell’artista: ancora una figura femminile in un interno, un motivo dominante nell’intero suo percorso. Accompagnerà la mostra, curata da Claudio Spadoni, Elena Pontiggia ed Estemio Serri, un catalogo delle Edizioni Cinquantasei con la riproduzione di tutte le opere esposte.

Torna Critica in Arte il ciclo che intende avere una valenza "militante" e promuovere un appuntamento autunnale, durante il quale tre giovani critici presentano il lavoro di tre giovani artisti con delle sale a loro deidicate negli spazi espositivi del Mar. Critica in Arte vuole far luce sulle figure di critici attualmente presenti in Italia e dedicate espressamente alla giovane arte. Dal 25 novembre al 13 gennaio 2012 Alessandro Brighetti, a cura di Chiara Canali; Ettore Frani, a cura di Matteo Galbiati; Marcello Galvani, a cura di Silvia Loddo.

Infine anche quest’anno l’Associazione Capit, in collaborazione con il Mar e la Pro Loco di Marina di Ravenna, rinnova il tradizionale appuntamento con la pittura promuovendo la 56^ edizione del Premio Marina di Ravenna. L’esposizione dei 40 dipinti selezionati verrà allestita presso la Galleria FaroArte di Marina di Ravenna dal 23 agosto al 9 settembre 2012. Le opere saranno raccolte in un catalogo che sarà presentato giovedì 23 agosto durante l’inaugurazione della Rassegna.
Fra le 40 opere selezionate una Giuria qualificata sceglierà le 5 opere vincitrici ex aequo.
Come premio in omaggio ai cinque vincitori verrà allestita una mostra collettiva, dal 7 dicembre 2012 al 6 gennaio 2013, al MAR. La premiazione avverrà sabato 25 agosto 2012 alle ore 21 presso l’Auditorium del Centro civico di Marina di Ravenna (attiguo alla Galleria FaroArte).

 

Tag: museo mar

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.