24 luglio 2012 - Ravenna, Cervia, Cronaca

Milano Marittima, una storia d'amore finita in tragedia

Omicidio-suicidio, l'uomo era stato denunciato per stalking

 

Una storia che durava da molti anni, finita da tempo: poi la tragedia di questa mattina, quando Gianfranco Saleri, imprenditore immobiliare, ha ucciso con un colpo di pistola - o forse vari - la ex compagna Sandra Lunardini, titolare del salone Sandra Hair Fashion di Milano Marittima. Poi ha rivolto l’arma contro di sé.  Alla scena, di fronte e dentro  al negozio, avrebbero assistito due collaboratrici della parruchiera: una è stata ricoverata in stato di shock all’ospedale.

Sandra Lunardini, nata nel 1964, lascia due figli. Saleri, 61 enne, di origine bresciana, viveva da tempo in zona. Era proprietario del negozio gestito dalla vittima. Pare che la donna avesse paura di quello che poi si sarebbe rivelato il suo assassino: si parla di varie denunce per stalking nei confronti dell’uomo, che girava armato.  Ora l’epilogo dell'omicidio-suicidio. 

f.g.

m.m.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.