30 dicembre 2009 - Ravenna, Sanità

Sospetta meningite, una bambina all'ospedale

Condizioni stazionarie. Profilassi in corso per le persone entrate in contatto con la piccola

Una bambina residente nel ravennate, comunica l'Ausl, ieri sera è stata ricoverata "nel reparto di Rianimazione dell’Ospedale di Ravenna con sospetta sepsi meningococcica. Le condizioni cliniche sono stazionarie dal momento del ricovero".
 

I Servizi di Igiene pubblica e Pediatria di comunità, continua l'Azienda, "hanno provveduto immediatamente a convocare nel pomeriggio tutte le persone entrate in contatto stretto con la bambina nei 10 giorni precedenti la comparsa dei sintomi, per fornire le informazioni e per proporre la profilassi antibiotica.
 

Il meningococco è un batterio che generalmente si localizza a livello della gola, senza determinare alcun tipo di disturbo e molto raramente, in individui che si trovano in condizioni di particolare vulnerabilità, è causa di malattie importanti quali la meningite o la setticemia".
 

Si trasmette "attraverso le goccioline di saliva a seguito di contatti interpersonali stretti e prolungati.
Si ribadisce che la profilassi non è ritenuta utile per chi non ha avuto contatti stretti con la persona malata nei dieci giorni precedenti la comparsa dei sintomi.
 

Le persone contattate che non hanno potuto partecipare all’incontro pomeridiano possono ricevere informazioni telefonando al numero 334 6705941".
 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2019