30 dicembre 2009 - Ravenna, Cronaca

Palazzi con il “domopak” contro gli imbrattatori

Sperimentazione del Comune, che però “apre” agli artisti

Writers sì, imbrattatori no. Il sindaco Fabrizio Matteucci ha annunciato per il 2010 due azioni per il decoro della città. La prima riguarda una vera e propria protezione per i muri. Sarà sperimentata in un paio di scuole, quelle più ‘visibili’, il Liceo Classico e Ragioneria, “la pulitura e la successiva applicazione di una pellicola trasparente lavabile. Se funzionerà lo estenderemo ad altri edifici”.

Ravenna è tra le prime città a sperimentarla; il costo della pellicola è di qualche migliaia di euro.
Ma il Comune pare comunque non voler tarpare le ali a chi esprime la sua creatività con lo spray.
Sarà indetto un concorso per writers: la missione è “colorare la città”.  “Come abbiamo già fatto - rileva il sindaco - sulle mura della sede della Compagnia Portuale e nel sottopasso di viale Pallavicini”.
(m.m.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.