7 settembre 2012 - Ravenna, Cronaca, Economia & Lavoro

Mercato Coperto Ravenna, nel 2013 i lavori

Evitato il contenzioso, ma 22 commercianti scelgono di andarsene

 

 

Alla fine, il sospirato accordo tra Coop Adriatica e piccoli commercianti è arrivato e i lavori per il nuovo Mercato Coperto potranno partire.

Sono 22 i titolari dei box che hanno scelto di non esercitare il diritto di prelazione, e dunque non riprenderanno la propria attività nella struttura, quando verrà riqualificata e gestita dalla Coop. Gli esercenti, affiancati nella trattativa da Confcommercio e Confesercenti, “hanno ricevuto – spiega la società - un compenso equo, e trasferiranno altrove le proprie attività commerciali. Coop Adriatica si attiverà fin da ora, anche con la collaborazione delle associazioni di commercianti e Legacoop, al fine di individuare altri tipi di operatori e dettaglianti interessati al rilancio e a completare l’offerta di prodotti freschi del Mercato”.

“Siamo soddisfatti – spiega il vice presidente di Coop Adriatica Giovanni Monti – di avere raggiunto un’intesa che dà risposta alle richieste degli esercenti storici e, al tempo stesso, permette di andare avanti con un progetto di riqualificazione urbanistica e commerciale così importante per la nostra città”.

Un anno fa Coop Adriatica si era aggiudicata, concorrendo come unica partecipante, il bando pubblico del Comune di Ravenna per la riqualificazione e la gestione trentennale dell’ex Mercato. Il progetto della cooperativa prevede investimenti iniziali per circa 7 milioni di euro destinati al recupero dell’antica struttura, per trasformarla in uno spazio di aggregazione, capace di attrarre nuovi utenti tanto da restare aperto tutti i giorni tutto l’anno, fino a mezzanotte. Lo stesso bando prevedeva inoltre la possibilità per gli esercenti già attivi nel Mercato di esercitare una prelazione e rientrare dunque nei box, una volta completate le opere, partecipando al rilancio. Per alcuni mesi si è cercata un’intesa sulle modalità di affitto, gestione e distribuzione degli spazi, da realizzare attraverso un apposito Consorzio; una formula sui cui, però, l’accordo non c’è stato. In alternativa, per chi invece avesse deciso di cessare l’attività nel Mercato, il Bando comunale prevedeva appunto incentivi al rientro o indennità.

“Aprire un contenzioso infinito sarebbe stato dannoso per tutti, e soprattutto per il bene della città,  un progetto così impegnativo – conclude Monti – richiede grande entusiasmo e condivisione da parte di tutti i soggetti chiamati a realizzarlo. Ora, con l’aiuto di Confesercenti, Confcommercio e Legacoop, sarà possibile individuare altri operatori che vogliano impegnarsi con noi”. I lavori di riqualificazione dell’ex mercato dovrebbero partire entro il secondo trimestre del 2013 e terminare nell’arco di 14 mesi. 

L’intervento, su una superficie open space di circa 4.500 metri quadrati, prevede la valorizzazione di piccoli esercenti e l’inserimento di attività artigianali di qualità. La loro offerta di prodotti alimentari freschi verrà integrata e completata da quella di un piccolo supermercato Coop, particolarmente attento a offrire prezzi contenuti con un ricco assortimento di prodotti tipici e locali, eco-compatibili e equo solidali. Ma il cibo sarà il fulcro di un ambiente da fruire in molti modi. Al piano terra si accederà da due nuovi ingressi su via Cavour e via IV novembre, uno dei quali immetterà direttamente in un grande negozio monomarca a cui è destinato un intero blocco dell’edificio. Nel corpo centrale del Mercato troveranno posto anche una grande libreria.coop su due piani con bar-caffetteria, edicola e area per navigare in internet, e un punto di informazione pubblico a servizio dei cittadini e dei turisti. Al primo piano si prevede uno spazio per eventi, incontri e dibattiti affacciato sul piano terra, insieme a un’ampia area per la ristorazione veloce self service e una osteria romagnola dove degustare piatti della tradizione. La gestione della struttura sarà affidata a un consorzio tra Coop Adriatica e gli altri operatori presenti. 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.