15 marzo 2013 - Ravenna, Politica

"Più controlli sulle auto con targa straniera"

La Lega Nord "non possono circolare in Italia per più di un anno"

La Lega Nord ravennate ha elaborato, in collaborazione con gli altri gruppi provinciali della Lega Nord e con il responsabile degli Enti Locali Lega Nord, un Ordine del Giorno relativo alle auto con targa straniera circolanti nel territorio comunale.

"Nella premessa - spiega il capogruppo Lega Nord Consiglio Provinciale Ravenna Gianluigi Fortesi - si ricorda che sempre più frequentemente si rileva per lunghi periodi la circolazione, nonché la sosta, di veicoli con targa straniera, sia europei che extracomunitari, appartenenti, si presuppone, a cittadini stranieri.

Si evidenzia inoltre che, ai sensi dell'articolo 132 del codice della strada, i veicoli immatricolati all'estero (UE compresa) non possono circolare in Italia per più di un anno, a prescindere dalla residenza o cittadinanza del conducente; oltre tale termine gli autoveicoli devono essere "nazionalizzati", cioè immatricolati con targa italiana,

Viene segnalato inoltre che le assicurazione estere possono avere dei massimali di risarcimento molto bassi, mentre le norme europee recepite dall’Italia hanno obbligato, dal 12 giugno 2012, ad un raddoppio dei massimali minimi per la polizza RC auto, cioè a 5 milioni di euro per i danni alle persone e ad 1 milione di euro per danni a cose o animali".

Il capogruppo conclude spiegando che il documento chiede al Presidente della Provincia ed alla Giunta ad attivarsi, in collaborazione con i Comuni della Provincia di Ravenna, per imporre, tramite un controllo di massa, l’obbligatoria immatricolazione italiana alla scadenza dei termini di legge, sugli autoveicoli immatricolati in Paesi stranieri e presenti sul territorio comunale, che verificare l’effettiva residenza dei relativi conducenti e/o proprietari.

La richiesta del Carroccio si chiude col suggerimento di avvalersi, oltre che della Polizia Provinciale, della collaborazione delle Polizie Municipali del territorio, della Polizia Stradale, dei Carabinieri e della Guardia di Finanza presidianti il territorio, nonché della competente Agenzia delle Dogane.

 

(in allegato il testo completo dell'odg)

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2018