3 aprile 2013 - Ravenna, Cronaca

Ravenna omicidio Andro, "ancora un gesto di odio verso le donne"

Lui temeva di essere lasciato. Il commento dell'assessore Giovanna Piaia

E' stata confermata l'ipotesi dell'omicidio per la morte di Simona Adela Andro, la donna rumena ritrovata morta ieri mattina in un appartamento di via Bozzi. Il compagno Valer Baciu, un muratore di 45 anni, dopo un interrogatorio nella caserma dei Carabinieri ha confessato. La donna è stata strangolata per motivi di gelosia: lui temeva che la donna, infermiera, lo volesse lasciare. L'uomo si trova ora nel carcere di Forlì. 

Raggiunta all’estero ieri dalla notizia dell’omicidio, l’assessore alle politiche e cultura di genere Giovanna Piaia commenta: “l’uccisione di Simona Adela Andro rinnova il senso di impotenza di fronte ad atti maschili così efferati e supportati da una mentalità ancora diffusa di disvalore nei confronti delle donne. Mentalità che si traduce in gesti di odio impulsivo, frutto della incapacità di regolare una sana relazione con la donna”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.