4 aprile 2013 - Ravenna, Cronaca

Rilievi geofisici, "nessun intervento finchè i terreni non saranno asciutti"

Gli agricoltori incontrano Enel ed Edison

I rappresentanti di Coldiretti, Cia, Confagricoltura e Copagri hanno incontrato i dirigenti di Enel, Edison rispettivamente titolari dei progetti di ricerca “S. Potito” e “S. Marco” per rappresentare le esigenze e le garanzie richieste dagli agricoltori.

"L’incontro - spiegano gli agricoltori  dopo un lungo periodo di stop alle operazioni richiesto dalle organizzazioni di rappresentanza degli agricoltori ai primi di febbraio, si è tenuto all’insegna della franchezza e della correttezza". 

Le organizzazioni agricole hanno ribadito che i mesi di rinvio si sono rivelati quanto mai opportuni per la condizione dei terreni, "inzuppati all’inverosimile dalle copiose piogge degli ultimi due mesi". Sembra che non sarà possibile fare nessun intervento in campo finché le condizioni di asciutto dei terreni non sarà un risultato completamente acquisito. Gli agricolotri chiedono che le operazioni di rilievo avvengano nelle condizioni di massimo rispetto per le coltivazioni in essere e “coperture” adeguate per fronteggiare anche eventuali danni indiretti e posticipati nel tempo.

"Da parte di Enel ed Edison - concludono gli agricoltori - sono stati assunti impegni precisi circa, il non ingresso in campo con uomini e mezzi in condizioni di terreni bagnati, comunque non prima del mese di maggio mentre per quanto riguarda l’indennizzo degli eventuali danni sia diretti che indiretti l’assunzione di un impegno a farsene responsabilmente carico. Al termine dell’incontro non sono stati firmati accordi di nessuna natura ma convenuto tra le parti su un impegno reciproco, fatta salva la possibilità per ogni singolo agricoltore a non concedere il permesso all’ingresso dei mezzi se non d’accordo e di seguire con grande attenzione le varie fasi dei lavori".

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2019