23 settembre 2009 - Ravenna

Riqualificazione della Darsena, prima riunione di Agen.Da.

Elio Gasperoni presidente

La sede dell'Autorità portuale ha ospitato questa mattina la prima riunione di Agen.Da, la società che gestirà le attività di competenza pubblica correlate alla riqualificazione della Darsena di città, così come individuato dal Piano strutturale del Comune di Ravenna e dal Programma di riqualificazione urbana (Pru), oltre che dal Piano regolatore portuale. Alla riunione erano presenti Giuseppe Parrello, presidente dell'Autorità portuale (socia al 40% di Agen.Da.), Elio Gasperoni, presidente di Ravenna Holding (socia al 20%), Gianfranco Bessi, presidente della Camera di commercio (socia al 10%) e il segretario generale della Provincia (socia al 10%).

La società è nata con un capitale sociale di 120mila euro e il suo consiglio di amministrazione è composto da tre membri: Elio Gasperoni, designato dal Comune di Ravenna e nominato presidente del Cda; Vittoria Sbrighi, responsabile del Sistema qualità e dell’Area tecnica amministrativa dell’Autorità portuale;  Stefano Zunarelli, professore ordinario dell’Università di Bologna e presidente del Polo scientifico–didattico di Ravenna, membro designato da Camera di commercio e Provincia  Sindaco revisore è stato nominato Franco Montanari.
I tre componenti del Cda metteranno le proprie esperienze e competenze al servizio della società, senza percepire compensi aggiuntivi.

Durante l’assemblea sono state in primo luogo definite le linee di indirizzo e gli obiettivi della società: svolgere un ruolo di “facilitatore”, anche attraverso la creazione di uno sportello unico, nella gestione e realizzazione dei processi di trasformazione urbanistica, economica e sociale della Darsena; di “monitoraggio” su questi processi e di raccolta delle idee, delle proposte e delle opinioni espresse dai soggetti a vario titolo coinvolti nel programma di riqualificazione, al fine di realizzare un master plan economico, finanziario e urbanistico che sintetizzi i progetti più significativi e più efficaci.

L'azione svolta dalla società andrà a integrarsi con quella connessa al ruolo e alle responsabilità che per legge fanno capo a ogni singolo ente socio, senza in alcun modo sostituirsi ad esse.
Agen.Da. sarà inoltre il soggetto di riferimento sia per i proprietari pubblici e privati degli immobili in Darsena, sia per la ricerca e l’acquisizione di finanziamenti, pubblici e privati, a sostegno dell’attuazione di quanto previsto nel master plan.

Nel corso dell’assemblea è stata comunicata l’avvenuta sottoscrizione di una convenzione per la conferma e la piena attuazione della configurazione della società quale organismo dedicato allo svolgimento di compiti di interesse degli Enti locali nonché alla realizzazione di un controllo in comune sulla società. E’ stato stabilito inoltre che il contributo professionale, occasionale e di competenza di ogni singolo ente sarà dato alla Società gratuitamente; per quei servizi continuativi, di competenza di Agen.Da., che potranno essere forniti dai soci usufruendo delle strutture degli enti che partecipano alla società, sarà invece riconosciuto a quest’ultima esclusivamente il costo vivo che l’ente andrà a sostenere.

L’assemblea ha anche voluto ringraziare per il lavoro svolto Carlo Borgomeo, cui era stato affidato nel luglio del 2008 l’incarico di aggiornare lo studio di fattibilità per la costituzione dell'Agenzia per lo sviluppo del progetto di riqualificazione della Darsena di Città.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.