29 giugno 2013 - Ravenna, Cronaca

Sessanta anni di sacerdozio per Don Serafino

Gli auguri del Circolo Acli S.Stefano

 

Don Serafino Soprani , parroco di S.Stefano dal 1958 al 2005, oggi compie 60 anni di sacerdozio. Presso il Santa Teresa dove attualmente risiede nel reparto Preti ci sarà una Santa Messa, successivamente gli aclisti del Circolo Acli S.Stefano di cui è stato fondatore gli consegneranno una Torta di auguri.

Don Serafino nasce il 19 agosto 1929, ed entra in Seminario a Piangipane di Ravenna, nel luglio del 1941,  è stato ordinato Sacerdote il 29 giugno 1953. a S.Zaccaria, poi a S.Alberto, dal 1955 al 1958 , ricopre il ruolo di cappellano di Consandolo(conferitogli dall’allora Vescovo Mons.Salvatore Baldassarri.
Con nomina pontificia, del 14 luglio 1958 diventa Parroco di S.Stefano (succede a Don Matteo Solaroli) e gli viene assegnata anche la località di Carraie.
Dal 1962 al 1991 è stato insegnate di religione, prima nelle Scuole Medie di S.Stefano, successivamente a S.Pietro in Campiano, conobbe Enrico Mattei (nei primi anni 60, quando Sacerdote, era assistente e scout nei Campeggi Eni a Corte di Cadore.)
Per il Don un anno importante è il 1963, Don Serafino fa nascere a S.Stefano la Società Sportiva ATLAS, dando cosi inizio  a tante attività che poi sono nate, infatti quattro anni dopo, fonda il Circolo ACLI S.Stefano con il gruppo “I ciclesta dè prit”della Pace e della Solidarietà.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.