28 agosto 2013 - Ravenna, Cronaca

Sant'Alberto, uccide il figlio con l'accetta

La vittima è Nunzio Paolino, 36 anni

Dramma questo pomeriggio, intorno alle 18, a Sant'Alberto, in via Nigrisoli: un 71enne, Giuseppe Paolino, ha ammazzato il figlio 36enne Nunzio a colpi di accetta, dopo l'ennesima violenta litigata. L'allarme è arrivato dai vicini, che hanno sentito le urla dell'anziano uscito di casa insanguinato e ferito, gridando di aver ucciso il figlio. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri. A quanto pare erano frequenti le liti tra i due. Giuseppe, originario di Torre del Greco (Napoli) si era trasferito da anni a S.Alberto, il figlio viveva con lui da qualche tempo. Sembra che il giovane non lavorasse e questo era motivo di attrito. Ieri l'epilogo. I Carabinieri hanno sequestrato anche un coltello. Difficile ipotizzare la dinamica del fatto di sangue. Vari mobili di casa sono stati trovati distrutti, probabilmente a colpi di accetta. Anche Giuseppe Paolino ha riportato ferite, in particolare a un dito. Sarà operato.

 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2019