30 settembre 2013 - Ravenna, Cronaca

Taglio del nastro per la nuova farmacia a Fornace Zarattini

Presentata la Comunale n.6. Il sindaco: “un servizio prezioso per la frazione”

È stata inaugurata sabato mattina a Fornace Zarattini la nuova farmacia comunale n.6, in via Giannello 3.  Il taglio del nastro, avvenuto a pochi giorni di distanza dall'effettiva apertura, ha visto la presenza tra gli altri, del sindaco di Ravenna Fabrizio Matteucci, del presidente di Ravenna Farmacie Paolo Pirazzini, dell'assessore al Decentramento Valentina Morigi e dell’assessore alla Salute Giovanna Piaia.
“Con l'apertura della  nuova farmacia abbiamo dato risposta ad un'esigenza dei cittadini  della frazione, che da anni chiedevano una struttura nella zona e che in questi giorni hanno già mostrato grande soddisfazione – ha dichiarato la direttrice di Ravenna Farmacie Barbara Pesci. Per l'azienda si tratta di uno dei tanti progetti che abbiamo studiato per coniugare i tre mandati del gruppo: servizio, occupazione ed equilibrio economico. In un momento di congiuntura sfavorevole quale quello attuale questo è uno dei passi che ci consentirà di raggiungere l'obiettivo”.
La parola è poi passata al sindaco di Ravenna Fabrizio Matteucci: “innanzitutto – ha esordito il primo cittadino - abbiamo dotato una delle frazioni che maggiormente si sono sviluppate sia sul piano demografico che degli insediamenti produttivi e commerciali, di un servizio pubblico prezioso  per il presidio del territorio e per l’accesso alla rete dei servizi socio/sanitari.  E’ poi importante sottolineare come  l’azienda abbia  mantenuto l’impegno di trasferire a Fornace Zarattini la farmacia n. 6  nonostante il perdurare di una gravissima crisi economica che ha ridotto tutti i consumi, compresi quelli rivolti alla salute e al benessere e nonostante un quadro normativo fortemente penalizzante per il settore farmaceutico e in particolare per il segmento della distribuzione e per le aziende pubbliche.
Vorrei infine sottolineare – ha concluso il sindaco – un ultimo aspetto: il servizio fondamentale per i cittadini rappresentato dalla rete di farmacie viene erogato complessivamente da un sistema misto pubblico e privato. Credo che questo elemento rappresenti una ricchezza, e che, nella chiarezza dei ruoli, si debba perseguire un rapporto equilibrato e di collaborazione fra tutti i soggetti, nell'interesse dei cittadini utenti”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.