25 ottobre 2013 - Ravenna, Spettacoli

Il Ravenna Festival protagonista su Rai5

All'interno del programma 'Danza'

Il Ravenna Festival protagonista su Rai5 della nuova serie di puntate del programma 'Danza', condotto da Kledi Kadiu. Due infatti sono gli appuntamenti dedicati alla manifestazione ravennate dalle telecamere del programma curato da Elisa Guzzo Vaccarino per Rai5. Se al centro della prima puntata c’era l’originalissima Sleeping Beauty di Matthew Bourne, al cuore della seconda (in onda sabato 26 ottobre alle 22.30, con replica domenica alle 14.40), intitolata ‘Ravenna nel mondo’, c’è la compagnia sudafricana della giovanissima Dada Masilo con il suo Swan Lake allegro e toccante. Ventottenne coreografa e danzatrice cresciuta nella township di Soweto, studi di danza a Città del Capo, perfezionamento a Bruxelles, è una delle personalità più sorprendenti del balletto contemporaneo. Colta e spiritosa, la coreografa e interprete del suo nuovo Lago dei cigni in tutù per tutti, uomini e donne, rinfresca la vicenda e lo stile di questo titolo chiave del grande repertorio, facendo finalmente dell’ironia sugli amori impossibili tra uomini e donne che il galateo coreografico del balletto ottocentesco necessariamente comporta. Dada Masilo, che ha amato il Lago dei cigni russo fin dalla prima volta che lo vide, a 11 anni, dimostra riscrivendolo con acume e intelligenza, appena compiuti i 21, quanto sia attuale e come parli a chiunque in qualunque parte del pianeta.
Oltre alla Masilo, durante la puntata Kledi intervista Franco Masotti, che con Cristina Muti e Angelo Nicastro dirige il Ravenna Festival, e Marinella Guatterini con il suo progetto RIC.CI che ricostruisce il percorso della coreografia contemporanea italiana tra gli anni Ottanta e Novanta.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2019