10 dicembre 2013 - Ravenna, Cronaca

Premio Ubu per il Teatro delle Albe, grazie a "Pantani"

“Migliore novità italiana (o ricerca drammaturgica)”

Un anno da ricordare per il Teatro delle Albe-Ravenna Teatro: dopo il premio Duse a Ermanna Montanari, Marco Martinelli vince il premio Ubu 2013 come “Migliore novità italiana (o ricerca drammaturgica)” per Pantani. Altre due le nomination per lo spettacolo sulla vita del ciclista di Cesenatico: “miglior regia”, sempre a Martinelli, e “miglior attore non protagonista” a Luigi Dadina per l’interpretazione di Paolo Pantani, padre del campione.

 

Lunedì 9 dicembre al Piccolo Teatro Grassi di Milano Marco Martinelli ha ricevuto il quattordicesimo premio Ubu nel ricchissimo palmarès del Teatro delle Albe, il quarto personale, dopo quelli per “la drammaturgia sui classici” (1997), alla “miglior  regia” (2007), a “Eresia della felicità” (2012). Gli “oscar” del teatro italiano ideati da Franco Quadri, sono promossi dalla Associazione Ubu per Franco Quadri, che si propone di dare continuità alle linee guida del grande critico e editore teatrale. I Premi Ubu sono il più ambìto riconoscimento del teatro italiano. La giuria, composta da 56 critici del panorama teatrale nazionale, ha valutato circa 800 spettacoli prodotti in Italia tra il 1 luglio 2012 e il 30 giugno 2013.

 

Pantani, coprodotto con Le Manege di Mons, partirà il 17 dicembre per una fitta tournèe che lo porterà in molte città italiane: da Genova a Modena, da Bologna a Rimini e Padova, da Bolzano a Forlì, facendo tappa anche a Cesenatico, città natale di Marco Pantani. Ma la  scrittura drammaturgica di Martinelli ha ricevuto questo importante riconoscimento in una stagione segnata anche dall’exploit internazionale di Rumore di acque, il testo sulle tragedie di Lampedusa patrocinato da Amnesty International, messo in scena in Francia, in Germania e negli Stati Uniti.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.