5 gennaio 2014 - Ravenna, Cronaca

"Turismo, cambiare passo anche nella gestione dei monumenti"

Matteucci: "Unire le forze, per Ravenna il modello Roma"

Il turismo e' uno dei settori decisivi dell'economia locale.La crisi colpisce duro anche Ravenna. E' uno sconvolgimento di tale gravità che non ha paragoni nel dopo-guerra. Questa gravità costringe tutti, nessuno escluso, a pensare al radicalmente nuovo.Ravenna e' una citta' turistica e oggi deve fare esplodere tutte le sue potenzialita'. Il tran tran che ieri era adeguato oggi non lo è piu'. Dobbiamo cambiare passo. Anche nella gestione dei nostri monumenti. Orari piu' adeguati, biglietto unico, pacchetti di offerte multiservizi, scontistica incrociata, coinvolgimento totale di tutti, da Mirabilandia a tutti i "proprietari" dei monumenti, promozione massiccia.Io propongo al confronto il modello-Roma, con il suo ventaglio straordinario di opportunita'. Poi sul chi gestisce vediamo, sono aperto a piu' soluzioni. Si puo' e si deve fare. Questo impegno chiama in causa il Comune, lo Stato e l'Opera di Religione dell'Arcidiocesi. E poi tutti gli imprenditori. Le prerogative Concordatarie sono ovviamente fuori discussione. Ma per il bene di Ravenna io chiedo di unire le forze per attrarre turisti verso i nostri beni culturali. Ne va della nostra economia turistica e del lavoro per tante persone. La splendida architettura delle nostre Chiese, luoghi di riferimento planetario per noi cristiani, possono prendere nuova luce da un'opera per il bene delle persone, senza scalfire le esigenze del Culto. Sono spesso criticato per la mia energica difesa della Chiesa ravennate nella sua opera sussidiaria, a mio giudizio inestimabile, da attacchi che valuto ingiusti e ostili, come da ultimo il recente sul caso di Santa Teresa. In questi giorni mi vengono rivolte critiche di segno opposto. Io cerco ,anche se non sempre ci riesco, di oltrepassare in silenzio le polemiche che considero inutili o dannose per Ravenna. Io cerco le soluzioni ai problemi o alla realizzazione delle opportunita'. Anche in questo caso cerco solo di far bene, e posso rivolgermi alla Chiesa con il volto di una citta' amica, gentile, ricca di spiritualita'. Amicizia , rispetto e gentilezza che mi portano oggi su questo tema a parlare chiaro. In questo caso la mia proposta è il modello-Roma, la Capitale della Cristianità, oltreche' dell'Italia.Per il ventaglio staordinario di opportunita' che offre ai turisti di cui poi dovremo "andare a caccia". Modello-Roma per "il quanto e il come". Il "chi gestira" per me è in fondo alla lista dei problemi. Sono aperto ad ogni soluzione condivisa. Soluzione che chiedo a tutti venga trovata entro Pasqua 2014".

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.