24 gennaio 2014 - Ravenna, Cronaca

“La legge sugli hobbisti va applicata”, protesta a Ravenna

Nuova normativa regionale sui mercatini già in vigore dal 1° gennaio

“Basta lavoro nero”. Al mercato dell’antiquariato di Ravenna domenica scorsa sono comparsi cartelli a sostegno della nuova legge regionale che regolamenta ulteriormente i mercatini degli hobbisti. I commercianti chiedono la ferrea applicazione della nuova normativa per essere tutelati. Ma cosa prevedono in merito le nuove norme? Non esistono “zone franche” la legge è operativa dal 1°gennaio 2014. Le regole valgono per tutti e ovunque: si applicano sia in aree pubbliche che in aree private, quindi vi rientrano anche, ad esempio, i quartieri fieristici, ovviamente limitatamente agli hobbisti. Non importa se il pubblico paga un biglietto d’ingresso (art 6, comma 1, lettera c-bis della legge regionale 12/1999, modificata il 24 maggio scorso).

La legge è stata giustamente salutata con favore dalle associazioni di categoria e dai commercianti, che paventavano situazioni di concorrenza sleale. I rischi però sono stati messi in luce da più parti, in particolare dagli organizzatori di manifestazioni ormai storiche,  i quali evidenziano che questi mercatini  erano in molti casi tra le poche attrattive turistiche delle località. Questa nuova norma farà chiudere tutti i mercatini minori e resisteranno solo i grandi appuntamenti consolidati, ormai imperdibili per gli appassionati: con danni evidenti, in termini di indotto, anche al tessuto economico di diversi paesi; senza contare il valore della cultura del riuso e del risparmio, quantomai importante di questi tempi.  Forse, viene evidenziato, sarebbe bastato un sistema di controlli più stringente. (In allegato la normativa regionale)

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2019