8 febbraio 2010 - Ravenna, Cervia, Faenza, Lugo, Cronaca

“I gay? Per l’Istat non esistono”

I Giovani Democratici: “I censimenti non tengono conto di queste unioni. Aderiamo alla petizione”

“Siamo alle solite - commenta Andrea Tarroni, responsabile Diritti Civili dei Giovani Democratici Emilia-Romagna -. Ancora una volta istituzioni recalcitranti ai cambiamenti, costantemente più indietro rispetto ad una società che fortunatamente va avanti, diventano goffe avanguardie del conservatorismo italiano.

I gay non esistono. Non per l’Istat, che nelle schede per il censimento non contempla - nel caso in cui due persone dello stesso sesso condividano il tetto - il riconoscimento della convivenza. Se sei uomo e vivi con un altro uomo, o se sei donna e hai deciso di passare la tua vita con un’altra donna, secondo le schede del censimento italiano non puoi essere classificato come convivente: al massimo sei il/la badante.

Perché? ‘Per tutelare la privacy - risponde l’Istat -. L’orientamento sessuale è un dato sensibile’. Solo un certo tipo di orientamento sessuale, però. Quello etero è normalmente dichiarabile.
Nel 2001, quindi, andò così. Per questo come Giovani Democratici dell’Emilia Romagna aderiamo alla petizione di www.gay.it . Per il 2011, data del prossimo censimento, è ora di puntare una sveglia al Paese! Per un’Italia che riconosca se stessa”.
 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.