14 febbraio 2010 - Ravenna, Cervia, Cronaca

Ritrovato l'F16

I resti del velivolo a 4 miglia dalla costa

  La ricerca condotta con sommozzatori e mezzi all'avanguardia da parte della Guardia Costiera ha portato al ritrovamento dell'F16 inabissatosi giovedì scorso. I resti del velivolo, giacciono a 4 miglia dalla costa di Cervia, a circa 10 miglia di profondità. A causa delle condizioni climatiche i sommozzatori hanno ora cessato il lavoro, mentre l'area è stata interdetta alla navigazione. Le informazioni sono già state inoltrate all'Aeronautica che nei prossimi giorni concorrerrà al recupero dei tronconi. Nelle prossime ore è previsto un ulteriore briefing operativo. Si punta naturalmente al ripescaggio della scatola nera, in grado di fornire precise informazioni sulla dinamica dell'accaduto.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.