2 maggio 2014 - Ravenna, Cronaca

"Pazzi di Jazz", Paolo Fresu ha incontrato i ragazzi del Liceo Artistico

Il 5 maggio in piazza del Popolo il concerto finale

Oggi nell’ambito del progetto Pazzi di Jazz, il celebre trombettista Paolo Fresu, dopo vari incontri con gli studenti ravennati è stato il protagonista, al Liceo Artistico di Ravenna, di un entusiasmante incontro con tutti gli allievi della scuola e la partecipazione di alcuni esponenti della cultura musicale ravennate come Cristina Mazzavillani Muti. Il celebre trombettista è stato accolto nella cornice della ex-Chiesa di Santa Maria delle Croci dai ragazzi del Progetto musicale e di altri indirizzi con un’improvvisazione di voci e strumenti sulle note della mitica “Night and Day”, canzone filoconduttore di tutto il progetto. In un secondo momento, nella palestra allestita scenograficamente per l’occasione, Fresu, ha regalato ai ragazzi un tassello della sua bella storia con le parole e le poetiche note della sua lirica tromba, inno all’improvvisazione, segreto e linfa vitale del Jazz.

 

Dopo quattro mesi di attività didattica nelle scuole ravennati Pazzi di jazz giungerà all’atteso concerto finale in Piazza del Popolo a Ravenna il 5 maggio 2014, inserito nel cartellone del festival Ravenna Jazz durante al quale tutta la città è invitata per intonare, insieme agli allievi delle scuole che hanno partecipato, il brano ispirato dalle stelle del cielo ravennate. Infatti, la serata finale del progetto è dedicata alla memoria di Cole Porter, di cui ricorre il cinquantesimo anniversario della scomparsa, e alla sua mitica “Night and Day” evergreen tra i più conosciuti e amati nel mondo che si narra essere stata ispirata dal cielo stellato di Galla Placidia. Per l’occasione i ragazzi del Liceo, in collaborazione con il Sindacato panificatori della Provincia di Ravenna, hanno progettato e realizzato dolci a forma di stella che saranno venduti a offerta libera durante la serata finale del progetto in Piazza del Popolo.

 

“Pazzi di Jazz Young Project”, rende possibile l’incontro tra l’Orchestra dei Giovani e quella  di Percussioni & Coro “Swing Kids”, dirette da Tommaso Vittorini e Ambrogio Sparagna, che svolgerà anche il ruolo di special guest, insieme al grande Paolo Fresu.

Il progetto è organizzato da Jazz Network con il Patrocinio del Consolato Generale degli Stati Uniti d’America di Firenze, dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia Romagna/MIUR oltre che con il sostegno di Ravenna 2019 e del Comune di Ravenna. 

 

L’intero progetto è dedicato poi al ricordo di Marco Bubani, mai dimenticato fondatore della rassegna jazzistica ravennate, una delle più longeve a livello nazionale.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Global Ports Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2017