8 settembre 2014 - Ravenna, Eventi

Legge sull’omicidio stradale, “A che punto è l’iter di approvazione?”

Un incontro per conoscere gli aspetti del problema sicurezza sulle strade

“Un incontro sulla sicurezza stradale connessa anche ad alcol e droghe, è quello che si terrà questa sera, martedì 9 settembre alle ore 20.30 nella cornice dell'Anfiteatro della Banca Popolare di Ravenna, in Piazza Arcivescovado 4. Sarà il primo appuntamento del ciclo di eventi dal titolo "Voce del verbo conoscere" organizzato da Fidas ADVS Ravenna (i donatori di sangue dell'ospedale) con il Patrocinio del Comune di Ravenna e Ravenna2019.

Una serata interamente dedicata alla sicurezza stradale, con l'obiettivo di trasmettere una consapevolezza specifica su alcuni importanti aspetti legati alla strada e alla incidentalità.

Flavio Vichi, responsabile organizzativo di Advs Ravenna ed operatore della Polizia Locale, aprirà l'incontro con l'analisi di alcuni aspetti della sicurezza stradale legati all'incidentalità, particolarmente attuali in questo periodo.

"Le norme del Codice della Strada da sole non bastano: senza la giusta conoscenza delle motivazioni per cui esistono determinate regole, spesso si ha da parte degli utenti della strada un rispetto effimero delle stesse - spiega Flavio Vichi - Il Codice della Strada è fatto per proteggerci: occorre partire da questo presupposto per rispettare le regole per la sicurezza di tutti e non perché imposte e quindi per ridurre gli incidenti stradali, che sono la prima causa di morte fra i giovani, costano allo stato italiano il 2% del PIL e provocano ogni anno 8.000 morti, 20.000 invalidi e oltre 300.000 feriti. Martedì sera sarà l'occasione per parlare di alcuni fenomeni alla guida che stanno sempre più dilagando anche in Italia, particolarmente diffusi fra i giovani che vorrei partecipassero numerosi alla serata e di cui si parla ancora troppo poco, nonostante siano causa di numerosi incidenti stradali. Altri paesi sono già corsi ai ripari".

Seguirà un intervento del Dott. Giovanni Greco, responsabile del servizio SERT di Ravenna, che illustrerà gli effetti di alcol e stupefacenti alla guida, che ancora sono una nota dolente nei numeri statistici sulla incidentalità stradale in Italia.

La serata si concluderà con il contributo del Dott. Giordano Biserni, presidente di Asaps, che riporterà i dati specifici sulla pirateria stradale e fornirà gli aggiornamenti sull'iter di approvazione della Legge sull'Omicidio Stradale. “Una tematica purtroppo di grande attualità ed un intervento legislativo assolutamente necessario – continua Vichi -  pena detentiva ed ergastolo della patente: questi i punti chiave della proposta di legge, affinché vi sia la certezza della pena per chi commette un omicidio sulla strada violando le norme del codice, sotto l'effetto di alcol o droghe. Una nuova legge sentita e voluta a livello nazionale ed ancor di più dai ravennati, che hanno vissuto una triste tragedia a giugno con un bimbo che ancora doveva compiere tre anni, strappato alla vita da un pirata della strada. E ancor più recente il caso occorso lo scorso sabato notte dove un pirata della strada ha travolto un’auto, causando il ferimento di diverse persone, tra cui una giovane donna ricoverata in stato di coma al Bufalini di Cesena”.

"La donazione di sangue in Italia deve fronteggiare anche le richieste che arrivano da parte dei servizi di emergenza: pronto soccorso e reparti operatori - sottolinea il Dott. Franco Bencivelli, presidente di Fidas ADVS Ravenna – Ogni anno nel nostro territorio oltre 150 traumi stradali richiedono trasfusioni di sangue: globuli rossi, piastrine e plasma in urgenza e il 10% dei pazienti ne consuma oltre 10 litri nelle prime 24 ore dall’incidente. Ridurre il numero di incidenti stradali, significa ridurre il sangue sparso sulle strade e di conseguenza ridurre la richiesta di emoderivati."

Madrina della serata la sezione di Polizia Stradale della Polizia di Stato di Ravenna.

Al termine dell'incontro un piccolo buffet per tutti i partecipanti.

L'ingresso è libero e gratuito.

(In caso di maltempo l'incontro si svolgerà all'interno)

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.