28 settembre 2009 - Ravenna, Cervia, Cronaca

Medri scrive a Matteucci: "Marina non è sotto accusa"

Il sindaco: "Apprezzo, fra Ravenna e Cervia piena sintonia"

In una lettera inviata questa mattina al sindaco di Ravenna Fabrizio Matteucci, il presidente degli albergatori Ascom di Cervia, Terenzio Medri precisa alcune sue affermazioni in merito a Marina di Ravenna pronunciate nei giorni scorsi durante un’assemblea.
 

“Quanto ho detto in assemblea – scrive in particolare Medri - non è e non vuole essere un insulto a Ravenna, né e tanto meno a Marina. Intendevo solo dire che a Milano Marittima non vogliamo gli eccessi che si sono verificati nel passato prima che a Milano Marittima a Marina e ai quali, come hai giustamente puntualizzato tu, la tua giunta ha risposto con fermezza e con le ordinanze che citi. Io mi riferivo al modello, non alla località. Ed è indubbio che fino alle tue ordinanze il modello di divertimento era legato al rumore e allo sballo.

Quello è un modello di turismo che non vogliamo, a Cervia, come a Ravenna. Sono convinto che anche a Milano Marittima andrebbero introdotte alcune delle regole che tu hai saputo far rispettare a Marina, dove, come tu stesso hai affermato, ‘i problemi sono stati risolti’. A noi piacciono i giovani che amano divertirsi in maniere sana, senza eccessi.

Come presidente Ais lavoro da anni sulla cultura del bere bene, che è tutto il contrario del bere tanto e del far casino. Sono convinto quindi che le nostre visioni sono molto simili e che, con le giuste regole, uguali per tutti, possiamo, anche a Milano Marittima, raddrizzare il tiro, proprio come è avvenuto negli ultimi mesi a Marina”.
 

“Prendo atto con piacere delle parole dell’amico Terenzio Medri – replica Matteucci -. Così si ribadisce una sintonia piena fra Ravenna e Cervia, visto che io condivido totalmente l’azione e le decisioni assunte dal Sindaco Zoffoli”.
 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.