13 novembre 2014 - Ravenna, Cronaca

“Ecco come immaginiamo la nuova scuola”, studenti e insegnanti a confronto

Ouidad Bakkali, candidata ravennate del Pd al consiglio regionale, raccoglie le idee per la Consultazione nazionale

“La buona scuola è il nome dato alla Consultazione nazionale sull'ipotesi di riforma della scuola italiana voluta dal Governo Renzi. L’iniziativa si concluderà sabato 15 novembre. A Ravenna molti insegnanti, genitori e studenti hanno inviato proposte di cambiamento o di attenzione al Ministero”, è quanto ha evidenziato in una nota stampa Ouidad Bakkali, candidata ravennate del Pd al consiglio regionale, che venerdì 14 novembre incontrerà insegnanti e studenti che le hanno proposto alcuni temi sui quali confrontarsi (dalle 17, in via Tommaso Gulli 124/a). “L’intenzione – ha concluso la Bakkali - è usare un metodo innovativo di confronto, ‘Il laboratorio di idee’ per raccogliere ed elaborare proposte utili alla promozione di una buona scuola per tutti”.

 

Alcuni temi sono stati già proposti alla candidata, altri se ne aggiungeranno nel corso dell’incontro.

 

Eccone alcuni: “Edilizia scolastica”; “gli istituti scolastici sono obsoleti. Vanno immaginati nuovi spazi educativi con luoghi aperti che accolgano una didattica differente”; “un piano per scuole 3.0”; “alternanza scuola lavoro: negli ultimi 3 anni tutti gli studenti degli istituti tecnici fanno stage?”; “la scuola si aggiorna: formazione continua dei docenti e degli amministrativi fatica da fare ma deve essere utile”; “orientamento primo fra tutti: fare buone scelte è la prima condizione per vivere una buona scuola”; “per tutti: i ragazzi che lasciano la scuola media, quelli che devono decidere che fare dopo il diploma”; “la cultura in un corpo sano: siamo convinti che servano più ore di ginnastica e arte per tutti?”; “diritto allo studio: è possibile che una legge definisca i livelli essenziali delle prestazioni su tutto il territorio nazionale?”

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2019