29 novembre 2014 - Ravenna, Cronaca

Spacciava in casa a Marina Romea, arrestato noto pregiudicato

Sequestrati 7 grammi di cocaina

I Carabinieri della Compagnia di Ravenna hanno tratto in arresto un cittadino italiano nella frazione di Marina Romea, per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti.

Dalla raccolta di informazioni operata dai Militari della Stazione di Marina Romea era emerso che un noto pregiudicato di origini campane, senza fissa dimora ma domiciliato presso l’abitazione della sorella nella frazione del ravennate, riceveva clienti in casa per la cessione di droga.

Nella serata di venerdì 28 novembre, nel corso di un servizio dedicato alla repressione del fenomeno di spaccio, i Carabinieri si sono apostati per meglio acclarare le dinamiche che interessavano la casa oggetto d’indagine; intorno alle ore 20.15 si è avvicinata una autovettura con a bordo 2 persone. La donna occupante il lato passeggero è scesa dirigendosi verso l’ingresso dell’abitazione dove ad attenderla sull’uscio c’era lo spacciatore, in passato arrestato anche per furto e porto di armi, il quale con una rapida stretta di mano ha ceduto alla donna un piccolo contenitore in plastica. I Carabinieri dopo aver atteso che la macchina ripartisse, hanno proceduto al controllo dell’autovettura: la donna durante le operazioni di identificazione ha provato a disfarsi della droga, lasciando cadere a terra una pallina di cocaina, ma il particolare non è sfuggito ai Militari.

Il passo successivo è stato quello della perquisizione dell’abitazione dove ormai i Carabinieri erano certi che avvenissero gli scambi di droga: sulla persona dello spacciatore sono stati rinvenuti due contenitori di plastica, simili a quelli che contengono le sorprese degli ovetti di cioccolato, celati nelle tasche dei pantaloni che servivano ad occultare 5 dosi preconfezionate di cocaina ciascuno. Il peso complessivo della droga sequestrata si aggira intorno a 7 grammi insieme a circa 1300 euro verosimilmente provento dell’attività di spaccio.

L’uomo è stato accompagnato in camera di sicurezza in attesa della direttissima celebrata con la convalida dell’arresto e la traduzione in carcere dell’arrestato.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2018