25 marzo 2010 - Ravenna, Politica

"Tensione senza precedenti tra le istituzioni"

I Repubblicani di Ravenna si dicono preoccupati per il clima di scontro continuo

Il Pri della provincia di Ravenna interviene per esprimere “preoccupazione per il clima di forte tensione senza precedenti nella storia della Repubblica, tra il Governo e gli altri poteri dello Stato” e per stringersi “attorno all’azione di equilibrio, di garanzia e di difesa del sistema costituzionale esercitata in modo esemplare dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano”.
“Alle prossime elezioni regionali non sarà presente la lista dell’Edera, in virtù di meccanismi di presentazione delle liste che penalizzano volutamente le storiche forze politiche di minoranza, al fine di rendere estremamente difficoltosa – e alla fine di impedire – la loro partecipazione alle competizioni elettorali.
Questo sistema, che rappresenta una ferita della democrazia, poiché, in questo modo, si impedisce l’espressione di voto a migliaia di cittadini che, invece, ne avrebbero diritto, alimentando, anche per questa via, l’astensione, deve essere modificato attraverso l’iniziativa delle forze politiche interessate e non già attraverso la forzatura delle regole attuali come hanno tentato di fare il presidente del Consiglio ed il Pdl. In questo senso si impegneranno i Repubblicani della Provincia di Ravenna”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.