La Romagna verso l'azienda unica dei trasporti

La Filt Cgil chiede trasparenza e garanzie per gli utenti e i lavoratori

Garanzie e chiarezza nel percorso che porterà all’aggregazione delle aziende del trasporto pubblico (Atm Ravenna, Tram Servizi Rimini, Avm Forlì-Cesena) locale nel bacino romagnolo. E’ quanto chiede la Filt Cgil, che nei giorni scorsi ha organizzato una partecipata assemblea del personale Atm per discutere sullo stato della trattativa tra organizzazioni sindacali ed enti locali.

“La Filt Cgil di Ravenna e l'assemblea dei lavoratori e delle lavoratrici – spiega il segretario provinciale della Filt, Danilo Morini - ribadiscono che l'intesa sindacale si deve produrre al più presto al fine di accompagnare tutto il processo: dall'attivazione operativa della Holding dei trasporti Star, alla gara che porterà entro il 2012 all'individuazione del partner privato e all'avvio, dal 2013, di una nuova realtà imprenditoriale mista pubblico/privata. La Filt Cgil pur avendo condiviso con le altre sigle confederali e gli enti locali interessati, il percorso che porterà alla realizzazione di una unica azienda, riafferma che: tale condivisione resta vincolata al fatto che si realizzino concretamente elementi di positività per i cittadini, non si deprimano gli assetti occupazionali e non si arretri minimamente dai trattamenti in essere per il personale dipendente. Occorre garantire la continuità delle tutele e dei trattamenti conquistati con la contrattazione e continuare nel percorso di negoziazione per acquisire ulteriori positivi elementi economici e normativi che valorizzino il lavoro e le professionalità espresse”.

L'assemblea Filt Cgil ritiene indispensabile, inoltre, che il protocollo tra le parti preveda chiaramente tutti i momenti di confronto durante le varie fasi del percorso di realizzazione di una unica azienda di trasporto pubblico locale e mantenga le garanzie per il personale anche all'atto dell'ingresso del partner privato.

“L'intesa deve ribadire chiaramente la validità e il mantenimento in continuità, per tutto il percorso aggregativo citato, di tutti gli accordi, intese verbali ecc... che, congiuntamente al Contratto collettivo nazionale autoferrotranvieri, determinano i trattamenti complessivi del personale interessato (economici, normativi, residenze, collocazione del personale inidoneo ecc...) e che devono protrarsi oltre l'attivazione della società mista”.

L'assemblea ha confermato il mandato alla Filt Cgil, qualora le richieste  non vedano positivo riscontro da parte degli enti locali proprietari nel prossimo incontro, ad attivare tutte le azioni di contrasto e di lotta necessarie all'affermazione di questi diritti fondamentali.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2019