31 marzo 2010 - Ravenna, Cervia, Faenza, Lugo, Politica

Elezioni 2010, il Pd ottimista sui risultati

Il segretario Pagani: "Premiato il buon governo del territorio"

A scrutini conclusi, Alberto Pagani, segretario provinciale del Partito democratico, commenta i risultati del voto a livello regionale e comunale.
"L'esito delle elezioni regionali in provincia di Ravenna è positivo per il Pd e per il centro sinistra - afferma Pagani -. Importanti i consensi per il presidente Errani, importanti i consensi per la nostra lista e i nostri candidati su tutto il territorio. Si tratta, come accade oramai da tempo, di uno dei più alti dati a livello regionale e nazionale. Rispetto alle elezioni europee del 2009 il Pd cresce di quasi 3 punti percentuali in provincia, con punte ben più alte a Faenza e nella bassa Romagna e con una tenuta a Ravenna città, dove cresciamo con lo 0,6”.
Secondo Pagani, si è trattato anche a livello locale di un test significativo, che ha dimostrato  “che il Pd sta invertendo il proprio cammino: dopo due tornate elettorali difficili, abbiamo avviato un nuovo percorso”.
A livello locale, il risultato positivo va imputato, a parere del segretario provinciale del Partito democratico, “grazie al buon governo che da tempo ci caratterizza e al vero radicamento del Pd, ma soprattutto grazie ai tanti volontari della politica che creano un rapporto decisivo tra il nostro partito e le comunità locali. Il primo ringraziamento, il più grande, va proprio a loro che ancora una volta si sono dimostrati risorsa insostituibile”.

Vengono, poi, i complimenti ai candidati, a partire da Vasco Errani “che può così proseguire nel suo lavoro e guidare con lungimiranza e competenza la nostra Regione. Faccio poi i complimenti ai nostri tre candidati, Fiammenghi, Mazzotti e Campodoni, che hanno dimostrato di avere una forte rappresentanza territoriale e politica. I nostri candidati, a seguito di una campagna elettorale vissuta a stretto contatto con le esigenze e i problemi dei territori e non nel distacco mediatico e virtuale, hanno lavorato dentro le comunità locali, nel dialogo con i tessuti produttivi e sociali e sono stati premiati. Ora, Fiammenghi e Mazzotti rappresenteranno queste comunità in Regione, e lo faranno con passione e impegno”.

Grande soddisfazione anche per l’elezione di Giovanni Malpezzi a sindaco di Faenza. “Abbiamo costruito un progetto serio, una alleanza compatta e abbiamo parlato al cuore della comunità. Gli elettori ci hanno premiati. Abbiamo aperto la campagna elettorale a ottobre, abbiamo proposto le primarie e siamo riusciti in questi mesi a coinvolgere Faenza nel nostro percorso. Abbiamo tanti giovani consiglieri comunali, che aiuteranno la città a vincere la sfida dell'innovazione. Ora sono convinto che Malpezzi e la sua alleanza sapranno guidare la città verso importanti risultati”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.