7 aprile 2010 - Ravenna, Sanità

Nuove incubatrici per la Tin

Acquistate grazie al finanziamento della Fondazione Cassa di Risparmio

Sono 8 le nuove incubatrici Isolette 8000 arrivate al reparto di Terapia Intensiva Neonatale di Ravenna, il cui costo complessivo è di oltre 105 mila euro, interamente sostenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, che permettono di creare un ambiente ideale per il neonato prematuro e di peso molto basso.

Sono provviste di monitoraggio dei parametri vitali, di controllo automatico con allarmi per la rilevazione della temperatura e del grado di umidità, che possono essere modificate in base alle necessità del neonato. L’eventuale erogazione di ossigeno è dosata da regolatori di flusso che lo umidificato e riscaldato per migliorarne la tollerabilità.
La Fondazione Cassa di Risparmio ha inoltre donato l’importo di cinquemila euro all’Associazione “Il Mosaico-Amici dei bambini malati, operante all’interno del reparto di Pediatria dell’ospedale di Ravenna, al fine di garantire la presenza di uno psicologo dell’età evolutiva, con funzione di “ punto di primo ascolto”, rivolto a bambini/adolescenti con malattie croniche e alle loro famiglie.

La presenza dello psicologo in Pediatria è inserito nel progetto “Pediatria per un ospedale che accoglie” che le associazioni del volontariato Mosaico ed Agebo e gli operatori del reparto, perseguono da anni per creare sempre più in ospedale, un ambiente a misura di bambino.
"Grazie alla sensibilità dimostrata anche in questo caso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna - ha commentato l'Ausl -, l’ospedale cittadino viene a dotarsi di importanti attrezzature ed ad arricchirsi di significative iniziative, tese a favorire lo sviluppo ed il miglioramento dei servizi sanitari rivolti alla nostra popolazione".

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2018