17 aprile 2010 - Ravenna, Agenda, Cronaca

La Polizia Municipale apre le porte alla città

Oggi l'Open day per vivere da vicino il lavoro degli agenti. Alcune iniziative sono state spostate a causa del maltempo

Oggi, sabato 17 aprile, la Polizia Municipale organizza l’evento Open day rivolto a tutta la cittadinanza, che avrà come filo conduttore la sicurezza, declinata in varie espressioni, come condizione che favorisce la serena convivenza civile e permette l’affermazione della persona.

La manifestazione si svilupperà nell’arco dell’intera giornata, prevedendo diverse iniziative: dall’apertura al pubblico della Caserma di Piazza Mameli, con l’opportunità di vivere da vicino gli ambienti e gli strumenti di lavoro, a momenti informativi, dimostrativi e ludici.

Una attenzione particolare sarà rivolta a bambini e giovani che saranno protagonisti di giochi e gimcane in cui daranno prova delle conoscenze acquisite grazie alle lezioni di educazione stradale effettuate dagli agenti nelle scuole del comune. Inizialmente previsti in piazza del Popolo, questi eventi, a causa delle condizioni meteo, sono stati spostati al comando della polizia municipale, in piazza Mameli. E' rimasto invariato, invece, l'orario di inizio, circa le 10.

Nel pomeriggio e in prima serata, le iniziative dell’Open Day proseguiranno ai giardini Speyer (se il maltempo non cesserà è previsto lo spostamento nella sala preconsiliare del Comune, in piazza del Popolo) dove i ragazzi delle scuole medie si esibiranno in concertini musicali dopo la cerimonia di conferimento di riconoscimenti agli agenti che si sono distinti con il loro operato.

La manifestazione è stata presentata questa mattina nel corso di una conferenza stampa che si è svolta in municipio.
“La nostra finalità – ha spiegato Stefano Rossi, comandante della Polizia municipale – è quella di realizzare un sistema di polizia locale di prossimità che dia al cittadino risposte certe e in tempi brevi e che gli faccia avvertire la consapevolezza di poter trovare negli agenti di polizia municipale interlocutori disponibili e presenti. Con questo spirito abbiamo organizzato l’evento dell’open day del 17 aprile. Una manifestazione che assume un doppio significato: offrire alla cittadinanza momenti svago e di intrattenimento per comunicare messaggi sul valore della sicurezza con un linguaggio più informale che si concede anche un po’ di sana ironia; dare visibilità a quella che è la nostra attività aprendo la nostra sede, mostrare le nostre apparecchiature e quindi il lavoro che quotidianamente svolgiamo per la città. La ritengo una occasione preziosa per aprire una dialogo ancor più efficace con i cittadini di Ravenna e conquistare sempre di più la loro fiducia nel nostro operare”.

Alessandra Bagnara, vice comandante ha sottolineato la grande adesione della città, a partire dalle scuole che hanno aderito ai concorsi (un tema e un disegno sul ruolo dell’agente di Pm). “E’ significativo e ci fa molto piacere – ha commentato – che i bambini ci abbiano raffigurato nei loro disegni come degli angeli custodi - e ha sottolineato il contributo offerto da aziende private e banche per l’organizzazione dell’evento. Tra i vari gadget messi a disposizione dei partecipanti, dalle magliette ai caschi, vi saranno anche 200 kit per misurare il tasso alcolemico che verranno distribuiti ai giovani in occasione dell’esibizione musicale degli studenti del Liceo scientifico, dell’Iti, del Liceo Artistico prevista dal tardo pomeriggio ai Giardini Speyer.

“La conduzione della Polizia Municipale è un ottimo esempio per tutti – ha dichiarato il sindaco Fabrizio Matteucci – di cui voglio sottolineare tre aspetti. Il primo riguarda le virtù la contraddistinguono: onestà, competenza e passione. Il secondo è che tale conduzione rappresenta il modello di come l’Amministrazione comunale deve garantire l’appartenenza della città a tutti, rispettando le regole. Infine, il terzo aspetto è esemplare nel dimostrare come sia efficace promuovere il ricambio direzionale promuovendo nuovi e giovani talenti”.

L’assessore alla sicurezza Gianluca Dradi ha ribadito il fatto che la manifestazione di sabato sia impostante sotto due aspetti: far conoscere l’operato della Polizia Municipale: dalle 400 ore di educazione stradale tenute nelle scuole, ai servizi su strada che per migliorare la percezione della sicurezza individuale da ul lato, promuovere la cultura del rispetto delle regole dall’altro.

In allegato il programma della giornata di sabato 17 aprile

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.