19 aprile 2010 - Ravenna, Faenza, Lugo, Cultura

Studenti giornalisti per un giorno

Prosegue la dodicesima edizione di “Un libro premia per sempre”

Si sono conclusi gli incontri con gli istituti superiore iscritti a Ravenna, Faenza e Lugo, nell’ambito del concorso “Un libro premia per sempre”, organizzato dal sindacato librai Confesercenti.

In occasione di questo concorso i ragazzi iscritti delle scuole superiori si cimentano nella stesura di una recensione critica in riferimento al libro scelto da ciascuno, tra i sei titoli finalisti del Premio Bancarella nazionale. Gli incontri tenuti da Giacomo Costantini referente provinciale del sindacato e Fasto Piazza giornalista di Ravenna, hanno l’obiettivo di dare agli studenti nozioni e consigli sulle tecniche di recensione e soprattutto alcune chiavi di lettura dei libri in gara, analizzandone gli stili letterari e gli autori.

Le recensioni da consegnare entro la prima settimana di maggio, saranno valutate da una competente giuria composta da giornalisti, scrittori, rappresentanti delle istituzioni locali e presieduta dal dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale.

Gli iscritti quest’anno hanno superato quota trecento e questo probabilmente renderà complicato replicare la premiazione presso Sala Melandri che da anni ospita a fine maggio la mattinata di premiazioni, mattinata che comunque è stata già fissata per il 20 maggio. L’iniziativa patrocinata dai Comuni di Faenza, Ravenna, Lugo, dalla Provincia e Camera di Commercio di Ravenna è resa possibile anche grazie al contributo della Banca Popolare di Ravenna e Assicoop Unipol che mette a disposizione il primo premio, che consiste in un week end presso una capitale europea per due persone.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.