22 aprile 2010 - Ravenna, Agenda, Cronaca

25 aprile, la Resistenza raccontata dai ragazzi

La Liberazione vista attraverso i fumetti, il canto e il cinema in piazza del Popolo e ai giardini Speyer

Dal progetto, promosso da Arci e Istituto storico della Resistenza e dell’età contemporanea in Ravenna e Provincia, in collaborazione con l’Istituzione Istruzione e Infanzia, nasce l’idea di portare in piazza del Popolo, in occasione delle celebrazioni della Liberazione in programma nel pomeriggio del 25 aprile, la mostra delle tavole realizzate dai ragazzi delle classi terze B e D della scuola media Ricci Muratori, che raccontano a fumetti la Resistenza.

Il progetto, a carattere sperimentale, è stato avviato con le classi della Ricci Muratori durante quest’ anno scolastico, per far comprendere motivazioni e principi di ricorrenze di carattere civile che riguardano la storia territoriale e nazionale e per analizzare ed assimilare, attraverso linguaggi conosciuti da ragazzi e ragazze, contenuti e valori basilari della nostra Repubblica.
Vi sono stati una serie di incontri formativi rivolti ai ragazzi e alle ragazze, con l’ausilio di esperti esterni che si sono occupati di storia locale, narrazione a fumetti e canzone popolare. “Abbiamo collaborato molto volentieri alla realizzazione di questo progetto – commenta Elettra Stamboulis, assessore all’Istruzione – perché è in piena sintonia con la nostra convinzione che i ragazzi possano comprendere e assorbire pienamente i valori del 25 aprile solo facendoli propri, traducendoli ed esprimendoli nei linguaggi a loro più congeniali, vicini alle loro sensibilità. E’ questo il percorso che secondo noi deve essere quotidianamente compiuto per far sì che la cosiddetta ‘memoria’ sia qualcosa di vivo e vitale, che aiuta i ragazzi a diventare cittadini del proprio tempo”.

In piazza del Popolo si esibirà anche il coro degli alunni delle terze e delle quarte della elementare Mordani.

Momento tutto dedicato ai giovani anche quello che concluderà la giornata: alle 21 ai giardini Speyer ci sarà infatti il concerto dei Train de Vie, una delle folk-rock-band più travolgenti d’Italia, preceduto dall’esibizione di Nashy & Incubo (in collaborazione con il progetto Deviazioni-Animazione di strada e LaIam’s eventi).

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.