2 maggio 2010 - Ravenna, Cronaca

Ravenna saluta i "Cacciatori delle Alpi"

Primo raduno nazionale il 2 maggio. Partecipa il pronipote di Giuseppe Garibaldi

Ravenna ospita domenica 2 maggio il primo raduno nazionale dei “Cacciatori delle Alpi”, storico corpo militare fondato da Giuseppe Garibaldi durante i primi moti popolari per l’unità d’Italia.

"Sono oltre quattrocento - spiega il Comune - gli associati alla gloriosa istituzione garibaldina, ai quali si aggiungeranno gli aderenti alla Società di mutuo soccorso fondata dall’eroe dei due mondi a Roma e i rappresentanti di numerose associazioni combattentistiche e d’arma; a tutti loro il sindaco Fabrizio Matteucci e il vicesindaco Giannantonio Mingozzi danno il benvenuto a Ravenna e manifestano la gratitudine per aver scelto per il loro primo raduno nazionale la città del Risorgimento, della Resistenza e della Repubblica.
 

La manifestazione, che vedrà un migliaio di partecipanti provenienti da tutta Italia, è promossa in collaborazione con il Comune, la Cassa di Risparmio e la Fondazione Museo del Risorgimento.
Il 2 maggio alle 12 Giuseppe Garibaldi – pronipote dell’eroe dei due mondi – assieme alla presidenza dei “Cacciatori delle Alpi” verrà ricevuto in Comune dal sindaco Fabrizio Matteucci, dal vicesindaco Giannantonio Mingozzi e dal presidente del gruppo Cassa di Risparmio Antonio Patuelli, per la consegna delle onorificenze alla città di Ravenna, che è stata scelta proprio per il valore risorgimentale e per l’impegno profuso per mantenere vive le istituzioni e le memorie garibaldine.
 

Gli associati al corpo dei “Cacciatori delle Alpi” saranno a Ravenna già sabato 1 maggio e saranno ricevuti nel pomeriggio al Museo del Risorgimento; visiteranno poi il Capanno Garibaldi e la casa di Anita a Mandriole. Domenica l’adunata è in programma alle 8.45 nel piazzale della stazione; previsti l’alzabandiera davanti al monumento ai caduti e ad Anita Garibaldi, la sfilata del corteo per le strade cittadine, l’intervento delle autorità alle 11 in piazza Garibaldi e l’omaggio ai gonfaloni e alle insegne dello storico gruppo militare".
 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.