27 luglio 2015 - Ravenna, Cronaca

Ravenna, scorte di sangue ai minimi termini: l’Avis lancia l’allarme e un appello

Carenza grave di sangue del gruppo 0+, mentre attorno al livello di guardia si aggirano i gruppi 0-, A-, B- e B+.

Effettuare una donazione di sangue prima di partire per le vacanze: questo l’appello che Avis Provinciale Ravenna rivolge a tutti i donatori in vista del periodo di ferie.

 

L’intenso caldo delle ultime settimane e le vacanze già in corso per molti, hanno determinato infatti un rallentamento generale nella raccolta di sangue: meno donatori si sono presentati per effettuare la donazione, mentre da tante regioni italiane giungono continue richieste di sangue a cui non sempre si riesce a far fronte con le scorte esistenti.

 

Inoltre, zone come quella ravennate, fortemente interessate dal turismo estivo, vedono aumentare le richieste di sangue proprio nel mese di agosto. Per questo Avis Provinciale Ravenna, da sempre punto di riferimento per la promozione della raccolta di sangue e plasma nella provincia di Ravenna, invita i propri soci e potenziali donatori ad effettuare un gesto di solidarietà prima di godersi il meritato riposo.

Per sostenere l’appello è visibile, proprio in questi giorni, la campagna di comunicazione “In estate la tua donazione conta. Parti col piede giusto”, promossa in tutta la Regione per richiamare quanti più donatori possibili e per incrementare le riserve ematiche. In particolare, dal centro trasfusionale viene segnalata una carenza grave di sangue del gruppo 0+, mentre attorno al livello di guardia si aggirano le scorte di sangue dei gruppi 0-, A-, B- e B+.

 

Questo invito alla donazione rientra nel modello organizzativo della raccolta programmata, una modalità che consente una gestione più efficiente ed efficace delle scorte, consentendo la disponibilità del sangue per quantità e per gruppo, riducendo gli sprechi e l’inutilizzo per “iperdatazione”: qui l’Area Vasta Romagna rappresenta già un esempio virtuoso, con appena lo 0,48% di unità scadute. La completa conversione della raccolta in “raccolta a chiamata” è d’altra parte uno dei principali obiettivi nazionali per i prossimi anni.

 

Per informazioni su orari di apertura dei vari punti di raccolta e per prenotare la propria donazione, andare su www.avis.it/ravenna oppure telefonare alla segreteria provinciale allo 0544. 421180 (lunedì - venerdì 8-13 e sabato 8-12).

 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.