4 maggio 2010 - Ravenna, Cronaca

Ravenna, studenti a scuola di sicurezza stradale

Iniziativa promossa dalla Circoscrizione Prima

Gli studenti di alcune classi del Liceo Classico e del Liceo Scientifico di Ravenna hanno partecipato questa mattina ad un incontro a Casa Melandri sulla educazione alla sicurezza stradale.

L’iniziativa, ricorda il Comune, "fa parte di un progetto promosso già da diversi anni dalla Prima Circoscrizione e rivolto al mondo degli adolescenti per sensibilizzarli alla prevenzione degli incidenti e ad un utilizzo corretto e consapevole dell’auto e dei motocicli. Nel corso della lezione si sono avvicendati agenti della Polizia municipale, operatori sanitari e medici del Reparto di Medicina Riabilitativa dell’ Ospedale Civile di Ravenna.

E’ stato inoltre proiettato un filmato curato dall’equipe del Reparto di Medicina Riabilitativa dell’ Ospedale Civile che riporta le testimonianze, a volte drammatiche, di chi ha dovuto subire significative limitazioni nella propria vita quotidiana in conseguenza di un incidente stradale. Anche attraverso questo video, gli organizzatori della Circoscrizione Prima, la commissione scuola e istruzione in particolare, ha voluto offrire un contributo alla riflessione sui rischi e sulle conseguenze che possono derivare da comportamenti e stili di vita sbagliati nel momento in cui si affronta la strada e la guida di un veicolo.

La Circoscrizione ringrazia il Comandante e gli agenti della Polizia Municipale, i medici del Reparto di Medicina Riabilitativa per la disponibilità dimostrata, la signora Sofia Gamberini, già insegnante ora a riposo, che non ha mai fatto mancare il proprio impegno a favore dei giovani e i docenti scolastici".

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.