13 maggio 2010 - Ravenna, Cronaca

Ravenna, una "task force" contro l'evasione fiscale

Accordo tra Comune e Agenzia delle Entrate

Nei giorni scorsi il Sindaco Fabrizio Matteucci ha incontrato il dottor Lorenzo Trabucco, nuovo Direttore provinciale dell’Agenzia delle Entrate. L’incontro, spiega l'Amminsitrazione, è stata l’occasione per fare il punto sull’attività di collaborazione fra il Comune di Ravenna e gli uffici appunto dell’Agenzia per la  lotta all’evasione.

 

"Avviata nel dicembre 2008 con l’adesione del Comune di Ravenna al protocollo d’intesa fra l’Anci dell’Emilia Romagna e la Direzione regionale dell’Agenzia delle entrate, questa collaborazione da  qualche settimana è entrata a pieno regime.

L’Amministrazione comunale ha elaborato un progetto specifico denominato 'Partecipazione del Comune di Ravenna alla lotta all’evasione fiscale'.

 

La Giunta comunale ha approvato la delibera che istituisce  un gruppo di lavoro trasversale coordinato dal Ragioniere Capo del Comune Ruggero Stabellini, composto da dirigenti e funzionari  dell’Amministrazione comunale  e di Ravenna Entrate. Questo gruppo ha già  iniziato ad  esaminare e incrociare  vari dati in  alcuni particolari ambiti considerati interessanti ai fini del controllo fiscale: commercio e professioni, urbanistica e territorio, proprietà edilizie e patrimonio immobiliare, residenze fittizie all’estero e disponibilità di beni indicativi di capacità contributiva. Tutte le posizioni anomale dal punto di vista fiscale vengono segnalate all’Agenzia delle Entrate.

Nel caso che le segnalazioni portino  ad accertare l’evasione, l’Agenzia delle Entrate riconoscerà al Comune il 30 per cento della somma riscossa".

 

“La lotta all’evasione è  una priorità”, commenta Matteucci. “E’ un tema innanzitutto di equità fiscale: tutti devono rispettare le regole anche in un momento difficile di crisi economica come questo. Certo, per  colpa della crisi ci sono famiglie che faticano ad arrivare alla fine del mese. Il Comune ha istituito un fondo straordinario di un milione di euro per aiutare le famiglie in difficoltà. Massimo sostegno quindi a chi ha realmente bisogno. Ma non possiamo permettere che ci siano i soliti furbetti  che si nascondono dietro la crisi  per continuare ad eludere il fisco”.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.