13 maggio 2010 - Ravenna, Politica

"Scuola dell'infanzia, sezioni a tempo pieno insufficienti"

L'allarme della Cgil: "200 bambini in lista d'attesa, 296 ospitati loro malgrado nelle sezioni aperte solo al mattino"

Monica Ottaviani, segretaria generale della FLC CGIL di Ravenna, attacca il Governo per gli insufficienti fondi destinati alla scuola dell'infanzia: "I dati in nostro possesso, dopo l’incontro con l’USP, confermano la totale inadeguatezza delle risorse messe in campo per rispondere ai bisogni sociali delle famiglie".

"Siamo di fronte all’ennesimo concreto atto di impoverimento del sistema pubblico statale. E tutti devono sapere che il massimo responsabile di quanto sta avvenendo è il Ministro Gelmini che toglie risorse, destruttura il sistema pubblico e, contemporaneamente, potenzia le scuole private".

"Sono molte le sezioni che ospitano 29 bambini: ciò che dovrebbe essere una eccezione diventa invece la regola. E’ inaccettabile! Per i bambini e per chi deve occuparsi del loro benessere. In quelle scuole dove ciò avviene, noi chiediamo che siano applicate le norme di sicurezza. Chiediamo il rispetto dei parametri minimi di funzionalità didattica, ossia il rispetto degli spazi vitali che ogni istituzione deve garantire all’interno dei locali scolastici".

In particolare, secondo la Cgil per il prossimo anno scolastico sono 166 le sezioni a tempo intero (funzionanti mattino e pomeriggio) che vengono autorizzate mentre 11 sono le sezioni part-time (funzionanti solo mattina), a fronte di una necessità di 185 sezioni ad orario intero.

Le sezioni non concesse sarebbero: DD 2° Ravenna – 3 sezioni; IC Marina di Ravenna – 1 sezione; DD 2° Cervia – 1 sezione; DD 3° Cervia – 1 sezione; IC S. Rocco Faenza – 1 sezione; IC Bagnacavallo – 1 sezione.

"4.712 sono i bambini iscritti alla scuola dell’infanzia statale - conclude la Ottaviani -, di questi solo 4.254 troveranno posto! Gli altri, 200 saranno parcheggiati in lista d’attesa e 296 verranno ospitati nelle sezioni ad orario ridotto (solo mattina) nonostante le famiglie abbiamo richiesto il tempo intero. Ciò significa che, ancora una volta, dovranno essere gli Enti Locali a farsi carico della “risposta” ai bisogni delle famiglie, nonostante le gravi difficoltà che già devono affrontare".

Tag: scuolacgil

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2019