3 settembre 2015 - Ravenna, Bagnacavallo, Cronaca

Il direttore di Accademia Bizantina su Rai 5

Ottavio Dantone sarà intervistato dal conduttore di Petruška Michele Dall'Ongaro

Andrà in onda questa sera, giovedì 3 settembre, alle 21.15 la puntata di Petruška dedicata all'incontro con Ottavio Dantone, clavicembalista e direttore artistico e musicale di Accademia Bizantina.

Il programma di Rai 5 propone opera, concerti e balletti ripresi nei teatri e nelle sale da concerto più prestigiose del mondo e, una volta al mese, presenta i più importanti ospiti del mondo musicale italiano e internazionale intervistati dal conduttore Michele Dall'Ongaro. Dantone entrerà così a far parte dei Maestri di Petruška.

Nel corso dell’incontro, Dall’Ongaro ripercorrerà il percorso di Dantone come grande interprete di musica barocca, soffermandosi anche sul progetto dedicato alle incisioni di Haydn che proprio in questi giorni Accademia Bizantina sta registrando al teatro Goldoni di Bagnacavallo.

 

Rai 5 è visibile sul canale 23 del digitale terrestre e sul 13 di Tivúsat.

 

Diplomato in organo e clavicembalo presso il Conservatorio G. Verdi di Milano, Ottavio Dantone ha intrapreso giovanissimo la carriera concertistica, dedicandosi allo studio della musica antica.

Nel 1985 ha ottenuto il premio di basso continuo al Concorso Internazionale di Parigi e l’anno seguente è stato premiato al Concorso Internazionale di Bruges, primo italiano ad aver ottenuto tali riconoscimenti internazionali in ambito clavicembalistico.

Affianca alla sua abituale attività di solista e leader di gruppi da camera quella ormai intensa di direttore d’orchestra, vantando collaborazioni con il Teatro alla Scala di Milano, per il Glyndebourne Festival Opera, con il Theater an der Wien, per l’Opéra Royale Versailles, per l’Opera Zurich e infine per la stagione concertistica London Proms.

Estendendo il suo repertorio all’opera e al periodo classico e romantico, Ottavio Dantone accosta al programma più conosciuto la riscoperta di titoli meno eseguiti o in prima esecuzione moderna.

Regolarmente lavora con Accademia Bizantina, di cui è direttore artistico e musicale, alternando nuove produzioni a tour operistici di genere barocco, in Italia e all’estero.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2019