6 ottobre 2009 - Ravenna, Economia & Lavoro

Energia dal vento: nuovo progetto in provincia

Finanziamenti europei per "Wind in the coast": allo studio piccoli impianti eolici lungo il litorale

Microimpianti lungo la costa per sfruttare l’energia del vento. Si è svolto questa mattina, in Provincia, l’incontro di avvio del progetto Wi.Co: il piano, finanziato dall’Unione europea, ha come capofila la provincia di Ravenna.

“Wind in the coast - spiega l’assessore provinciale all’Ambiente, Andrea Mengozzi - ha già suscitato l’interesse di altri Paesi e dell’Enel che si è proposta come sponsor di alcune delle attività di misurazione e raccolta dati che si stanno individuando come necessarie per comprendere quali tecnologie siano più interessanti per dare sviluppo all’eolico, una fonte rinnovabile largamente usata nel resto del mondo e che potrebbe trovare applicazione proprio sulla linea di costa, con piccoli impianti - la loro altezza varia da 1,80 a 2,50 metri - non impattanti in alcun modo.

A quadro definito - conclude Mengozzi - saranno coinvolte nel progetto le categorie del settore turistico e quelle artigiane, oltre ai player locali attivi nel settore delle fonti rinnovabili.”

Il progetto promosso dalla Provincia e finanziato dal Programma Power con 224mila euro, consiste in uno scambio di esperienze e in una verifica sperimentale con metodologie comuni per verificare nei diversi territori costieri le reali potenzialità di sfruttamento della risorsa eolica quale sorgente di energia con impianti di piccola taglia – micro eolico- ad alta sostenibilità ambientale e paesaggistica.

Uno degli obiettivi che il progetto si propone e’ anche quello della semplificazione dell’installazione di tali impianti una volta che siano stati giudicati efficaci.
I partner della Provincia sono la Diputacion di Huelva e l’Agenzia per l’energia di Huelva , in Andalusia, Spagna, e il Marine south east di Southampton , Inghilterra, Gran Bretagna.
 

Il Power interregional programme Driving low carbon economies across Europe è un programma Interreg IV C finanziato dall’Unione Europea con 5,8 milioni di euro, rivolto a 7 regioni - sud est del Regno Unito, Andalusia, Emilia-Romagna, Malopolska (Polonia), Nord Brabante (Olanda), Stoccolma e Tallinn (Estonia) - che incoraggia le iniziative per ridurre le emissioni in atmosfera.

“Il risultato dei progetti finanziati da Power – precisa Mengozzi - informerà le future politiche di sviluppo dell’UE e sarà utilizzato per assicurare politiche in questo settore più integrate a ogni livello tra i diversi paesi europei.”
Hanno partecipato alla conferenza stampa di presentazione Cassandra Bos del Segretariato del Programma Power (Regno Unito), Simon Powell, project manager per Marine South East Ltd, Southampton (Regno Unito), Larry Parker, project manager per Diputacion Huelva e Agenzia provinciale per l’energia (Spagna), Marta Ruez, direttore dell’Agenzia per l’Energia della Diputacion Huelva, Andalusia (Spagna), e Paolo Cagnoli di ARPA Emilia Romagna.

Info: http://www.powerprogramme.eu/index.php?country=italy
 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.