6 ottobre 2009 - Ravenna, Cronaca

Sindacati di Polizia, la solidarietà del sindaco

Matteucci: "Tagli alla sicurezza, protesta sacrosanta"

Terminata la riunione del Comitato dell’ordine pubblico che si è svolta questa mattina in Prefettura, il Sindaco Fabrizio Matteucci e l’Assessore alla Sicurezza Gianluca Dradi si sono intrattenuti con i rappresentanti dei sindacati di Polizia in piazza del Popolo.

I sindacati di categoria infatti hanno promosso un presidio nella principale piazza cittadina per sensibilizzare la comunità ravennate sulla “situazione scandalosa ed inaccettabile” in cui vivono ed operano i poliziotti, come si legge nel volantino che è stato distribuito.
 

“Condivido in pieno la protesta dei sindacati di Polizia - ha commentato il sindaco Fabrizio Matteucci -. La sicurezza doveva essere il cavallo di battaglia di questo Governo. Ma finora le promesse si sono rivelate solo delle chiacchiere. I tagli di risorse al sistema sicurezza preoccupano tutti i cittadini che si vedono in questo modo colpiti nel loro diritto di vivere tranquillamente e serenamente nella loro città. Sostegno pieno quindi alla sacrosanta protesta dei sindacati di Polizia e solidarietà ai lavoratori delle forze dell’ordine che ogni giorno sono costretti a svolgere il loro lavoro fra mille difficoltà”.
 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.