6 ottobre 2009 - Ravenna, Cronaca

Via Patuelli, l'Acer risponde

"Molti 'problemi' sono in realtà caratteristiche progettuali"

Dopo le segnalazioni inviate dal comitato La Lanterna della Terza circoscrizione sulle lamentele dei residenti in una casa popolare di via Patuelli (leggi la lettera), l'Acer, che gestisce l'immobile costruito un paio d'anni fa, ha fatto alcune precisazioni.

"Per quanto riguarda il vano scala - spiega Sergio Frattini, presidente di Acer -, c'è da dire che l'opera è stata progettualmente prevista così, quindi non è facile cambiare un progetto dalla sera alla mattina. Inoltre, non stiamo parlando di un solo vano scala, ma di sei o sette". L'idea di lasciare delle aperture è nata dalla volontà di garantire una ventilazione continua e un ricambio d'aria, soprattutto in estate.

Il discorso del progetto vale anche per le tapparelle. "Il fatto che salotto e cucina ne siano sprovvisti è una scelta progettuale che è stata fatta anche in tanti altri edifici. Si può ricorrere a delle tende".

Per quanto riguarda i 60 euro a famiglia necessari per installare un impianto satellitare, Frattini ha spiegato che "quella è la cifra calcolata sulla base di un preventivo per un lavoro ben fatto, con materiali di qualità".

Rigettata, invece, la richiesta di una pavimentazione asfaltata. "Fare dell'asfalto dove è prevista un'area verde mi pare una cosa di poco senso. Non diremo sì a un'enorme parcheggio"

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.