6 ottobre 2009 - Ravenna, Agenda, Cultura

Giovedì da Sogni al Cinemacity

Primo appuntamento giovedì 8 ottobre con Crazy

Torna, al Cinemacity, il cinema d’autore proposto dal circolo Sogni, ma quest’anno a tenere compagnia ai cinefili non saranno più “I martedì”, bensì “I giovedì d’autore”. La rassegna infatti cambia giorno. Per il primo appuntamento, intitolato “Serata per un amico”, sarà proiettato, l’8 ottobre, C.R.A.Z.Y, cui seguirà, il 22, Wristcutters, mai uscito nelle sale italiane. Si tratta di due opere prime entusiasmanti e già oggetto di culto negli Stati Uniti.

Inizio proiezione alle 21, ingresso 3 euro. Per informazioni: www.cinesogni.it

 

 

 

Le schede dei film:

C.R.A.Z.Y.

di Jean-Marc Vallée - Canada, 2005 - dur. 133', con Michel Côté, Marc-André Grondin, Danielle Proulx

Quattro fratelli maschi, un padre ossessionato da machismo e virilità, una madre profondamente religiosa: in simili condizioni per Zachary, quarto e più sensibile tra cinque fratelli maschi, la scoperta dell’identità sessuale si trasforma in ricerca. In un viaggio (pre) adolescenziale carico di frustrazione e senso di colpa, si seguirà la crescita di Zachary, scandita da natali in famiglia e pulsioni contrastanti, verso il raggiungimento della consapevolezza.
Il film ha vinto il festival di Toronto ed è stato presentato con successo alle Giornate degli Autori della Mostra di Venezia 2005

WRISTCUTTERS - UNA STORIA D'AMORE

di Goran Dukic - Usa, 2007 - dur. 90', con Patrick Fugit, Shannyn Sossamon e Tom Waits

Distrutto dalla fine del fidanzamento con Desiree, il giovane Zia decide di farla finita tagliandosi i polsi, ma... Zia si ritrova in un mondo di suicidi, i “wristcutters” (letteralmente “coloro che si sono tagliati i polsi”) che cercano di sopportare il loro status tra cicatrici esteriori ed interiori. Zia apprende che Desiree si è suicidata poco dopo di lui e intraprende uno strano “on the road”, con l’intento di ritrovarla. Un viaggio che lo condurrà attraverso l’amicizia, l’amore e la riscoperta della vita.
Un film di culto negli Stati Uniti, che ha raccolto molteplici premi ai numerosi Festival a cui ha partecipato, tra cui il Sundance Film Festival. Una colonna sonora eccezionale (Tom Waits, Joy Division, Gogol Bordello, Bobby Johnson). Ottimo cast. Tra cui emerge Tom Waits che recita una parte da protagonista, come non faceva dai tempi di Daunbailò e America Oggi.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.