6 ottobre 2009 - Ravenna, Agenda, Cultura

Festival del mosaico contemporaneo

Dal 10 ottobre al 20 novembre la città ospiterà mostre di artisti provenienti da tutto il mondo

Sarà la Notte d’Oro ad aprire il lungo programma di RavennaMosaico, Primo Festival Internazionale del Mosaico Contemporaneo: la città ospiterà 16 mostre, oltre 40 artisti provenienti da tutto il mondo; si potranno ammirare in 25 luoghi della città installazioni e opere dei maestri del mosaico ravennate. 

L'organizzazione ha visto come protagonisti 18 soggetti fra istituzioni culturali ed enti pubblici, arricchendosi via di nuove opere: da quelle commissionate dal museo d’arte della città a mosaicisti di fama internazionale, alle ricerche visive degli studenti dell’Accademia di Belle arti di Ravenna e del Liceo Artistico e dell’Istituto d’arte “Severini”, a quelle dei giovani artisti impegnati sul tema del libro. 

Il festival lascerà anche un segno tangibile nella città: il 20 novembre, ultima giornata del festival, verranno poste nelle principali vie del centro storico, una serie di targhe toponomastiche decorate a mosaico dalla ravennate Anna Fietta, che si è aggiudicata l’appalto bandito dal Comune. Le targhe collegheranno idealmente i luoghi che hanno caratterizzato le iniziative e le esposizioni durante i 40 giorni di festival. 

Non mancheranno una serie di iniziative su misura per i più piccoli come “Mosaico for kids”, con una mostra di mosaici creati dai bambini della scuola di Burgas in Bulgaria e della Scuola di Mosca, ma anche narrazioni animate a tema, laboratori di mosaico e visite guidate ritagliate ad hoc per i bambini.

"Una tappa fondamentale nel cammino verso la candidatura a capitale europea della cultura per il 2019”, secondo l'assessore Alberto Cassani.

Clicca qui per il programma completo

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.