21 maggio 2010 - Ravenna, Cronaca

Ravenna, arrivano le “oasi” dove internet diventa gratis

Nuove opportunità per i collegamenti wireless in città e sul litorale

 La società Elenet di Ferrara ha presentato la migliore offerta tecnico economica al bando del Comune per la realizzazione di 27 oasi telematiche nel territorio comunale: 20 in città, una di fronte alla basilica di Classe e altre 6 da definire lungo il litorale.

 

Gli uffici comunali, spiega l'Amministrazione,  stanno svolgendo le verifiche amministrative sulla società che dovrà installare 40 hot spot (antenne per diffondere il segnale radio) consentendo agli utenti di navigare gratis su Internet al solo costo del canone per il kit di connettività il cui importo varierà da 5,28 euro per i privati a 10,84 euro per le aziende.

La rete potrà espandersi ulteriormente su iniziativa dei privati (bar, esercizi pubblici, negozi e abitazioni di privati cittadini).

"Arriva invece da Wicom, prosegue il Comune, la risposta alla richiesta di copertura Adsl a Casalborsetti. L‘azienda locale di telecomunicazioni, che sta già coprendo altre località del forese quali San Bartolo, Ghibullo, Longana, San Marco, Borgo Faina, San Pietro in Trento, Roncalceci, Osteria e Lido di Dante, ha deciso di infatti di estendere a breve il servizio nella località balneare situata più a nord e, in prospettiva anche a Marina di Ravenna, Marina Romea e Porto Corsini, contribuendo così a diminuire il digital divide del territorio comunale di Ravenna.

“Salutiamo con favore – ha dichiarato l’assessore Ilario Farabegoli - tutte quelle iniziative di aziende locali che, come Wicom, propongono soluzioni radio in aree svantaggiate sul piano digitale. Wicom, tra l’altro, è attiva anche in città con proposte wi-fi per giovani di età compresa fra 18 che possono beneficiare dei fondi per la larga banda messi a disposizione dal Governo per navigare gratuitamente. A maggior ragione ci fa piacere che sia principalmente questa fascia d’eta a beneficiare di questo nuovo sistema.

Con la realizzazione delle 27 oasi, fra città e mare, cittadini e turisti potranno facilmente operare in rete. L’integrazione di interventi pubblici e privati in questo settore sul nostro terrtiorio favorirà il pieno utilizzo delle risorse tecnologiche mettendo la nostra città al pari con le realtà più attrezzate in questo ambito”.

I giovani che hanno tra i 18 e i 30 anni compiuti, grazie ai contributi statali, possono collegarsi ai punti di accesso wireless Wicom gratuitamente per un anno. Per aderire è sufficiente collegarsi al sito www.wicom.it e digitare il proprio codice fiscale.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.