22 maggio 2010 - Ravenna, Politica

“Degrado e incuria a Marina Romea”

Baldini (Pdl): “Tra le strutture abbandonate anche il ponte degli innamorati”

"Così tanto impegnato a discutere e a prendere provvedimenti per Marina di Ravenna, il Comune, anno dopo anno, dimentica di porre la stessa attenzione agli altri lidi. Residenti, albergatori e villeggianti sono costretti a rassegnarsi a un'incuria crescente come accade a Marina Romea". Lo dichiara il consigliere comunale di FI Pdl Francesco Baldini che ha raccolto le segnalazioni dei residenti della località, fotografando i motivi del disagio di quanti da anni aspettano una cura maggiore per il lido senza avere risposte.

"Per prima cosa il pontile sulla valle Baiona situato alla fine di viale dei Pioppi - spiega Baldini -, per molti anni meta di appassionati della natura, di innamorati, di amanti degli spettacolari tramonti sulla valle. Oggi, ma già da molto tempo, è inagibile poichè nessuno si cura della manutenzione”.

Baldini pone l'attenzione anche su alcune panchine situate in viale Italia (la passeggiata di Marina Romea), "così scrostate e rotte da tempo immemorabile". Baldini parla anche dello “stato di abbandono del lato su viale dei Pioppi del lotto di terreno edificabile situato in piazza Italia. Questi alberi non vengono potati dalla notte dei tempi, sono sommersi dai rampicanti che fra qualche anno ne decreteranno la morte. Sono pericolosi per le persone e le auto in sosta soprattutto in considerazione del fatto che su viale dei Pioppi si svolge il mercato settimanale. Il Comune non pota quelli situati sul marciapiede e non obbliga il proprietario alla manutenzione del lotto".

Ultimo esempio le aiuole situate in viale Italia sia a destra che a sinistra che, aggiunge il consigliere comunale, "meriterebbero maggiore cura e manutenzione e potrebbero dare un'accoglienza migliore a chi viene a Marina Romea".

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.